Italy
This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

La graduatoria viene passata al Parlamento Ue e la maggioranza degli italiani e Ursula si dividono.

Il Parlamento europeo ha respinto una risoluzione che nega il metodo di classificazione. 328 deputati hanno votato contro la risoluzione, 278 a favore, 33 astenuti.  L'approvazione della delibera di diniego ha richiesto una maggioranza assoluta pari a 353 eurodeputati.

La maggioranza Ursula è stata divisa a metà dal voto, e anche quelli a sostegno dell'amministrazione Draghi in Italia erano chiaramente divisi. Questo è quanto emerge dal verbale di votazione. Fu Verdi, Sinistra e S&D a votare per il rifiuto dell'atto delegato
. Per mantenere il mandato ha invece votato la maggioranza dei gruppi Ppe, Ecr, Id e Renew (poco meno di 30 dissidenti tra i liberali). Il PPE ha votato contro 36 voti e i voti socialisti 21. I due indici Diamiani si sono astenuti.

"Se l'atto di mandato sulla tassonomia fallisce, non c'è un secondo atto. Sono stato molto chiaro anche con il Consiglio dell'Unione europea", ha affermato Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea. ,
Nucleare e gas “aiutano la transizione”.