Al via l’attività di aiuto allo studio di Portofranco San Marino

Nei giorni scorsi è partita, presso la Casa Terenzi di Domagnano, l’attività di aiuto allo studio di Portofranco San Marino rivolta a ragazzi dalle Scuole Elementari alle Scuole Secondarie. L’esordio di questo anno sociale è caratterizzato da numerose richieste, parte delle quali dovuta alla presenza di un certo numero di ragazzi ucraini che necessitano in particolare di un supporto nell’uso della lingua italiana. Si è ampliata anche l’equipe dei volontari: hanno aderito con piena generosità insegnanti in attività e insegnanti in pensione, ma anche studenti delle Scuole Secondarie Superiori pronti ad aiutare i più piccoli. L’Associazione “Portofranco San Marino” è nata dall’incontro fra un doposcuola iniziato in sordina qualche anno fa come esperienza di aiuto allo studio e una realtà molto simile sorta nei primi anni Duemila a Milano e ora diffusa con una cinquantina di sedi in tutta Italia e un giro di ottocento volontari che aiutano quattromila ragazzi. Proprio quest’anno, a partire dall’incontro di presentazione del libro Fuochi accesi del giornalista Davide Perillo nel settembre scorso, quell’esperienza informale, nata come risposta gratuita e poi cresciuta dopo la pandemia, ha voluto legarsi ad una realtà già presente e matura. Ciò che caratterizza “Portofranco San Marino” è innanzitutto l’assoluta gratuità che anima i volontari che mettono a disposizione il proprio tempo e le proprie competenze per aiutare nello studio, per fare emergere i talenti e, in ultima istanza, per rendersi compagnia alla vita dei giovani. Un grazie particolare va alla Giunta di Castello di Domagnano che ci ospita nei pomeriggi di giovedì e venerdì presso la Casa Terenzi. Per contatti e informazioni si può consultare la pagina Facebook di Portofranco San Marino.

c.s. Portofranco San Marino



Riproduzione riservata ©