Italy

Anagni, brucia frutteria perché aveva litigato col proprietario: denunciata una donna

Una donna di cinquantaquattro anni è stata denunciata dai carabinieri di Anagni per aver incendiato la frutteria di un commerciante del posto, con il quale in passato aveva avuto dei dissidi. Inizialmente non si sapeva chi fosse stato ad appiccare l'incendio, scoppiato nell'esercizio commerciale nella parte bassa della città di Anagni, nella frazione su via Casilina di Osteria della Fontana. Il mistero però, è durato poche ore: al termine delle brevi indagini, i carabinieri di Anagni sono riusciti a risalire alla presunta autrice del rogo, una donna di 54 anni del posto che aveva avuto diverbi con il proprietario della frutteria. In casa sua sono state rinvenuti durante la perquisizione, gli abiti usati per dare fuoco al negozio e l'innaffiatoio con il quale ha cosparso la benzina. Così è stata denunciata per incendio doloso dai militari.

Brucia frutteria ad Anagni, denunciata una 54enne

Secondo quanto ricostruito dalle indagini condotte dai carabinieri di Anagni, la donna avrebbe prelevato del carburante con un annaffiatoio presso un distributore self service del luogo. Poi, si sarebbe recata presso la frutteria, e avrebbe cosparso il posto di benzina, dandolo alle fiamme. Poi, si è data alla fuga, credendo di far perdere le sue tracce. Una volta arrivata a casa, forse credeva che non sarebbe stata rintracciata dai militari. Da subito però è apparso chiaro che l'incendio aveva natura dolosa, e hanno fatto partire le indagini, che hanno condotto alla donna. Dopo aver ricostruito i suoi spostamenti e trovato numerosi indizi a suo carico, l'hanno denunciata per incendio doloso. Nel rogo non è rimasto ferito nessuno, né ci sono stati intossicati dalle fiamme: al momento dell'incendio, infatti, la frutteria era vuota.