logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Comuni, referendum fusione: si solo a quella fra Tavarnelle V. Pesa e Barberino V. Elsa

FIRENZE – Nei referendum consultivi svoltisi in alcuni Comuni della Toscana, ieri e oggi, il sì alla fusione prevale in 5 Comuni su 10, ma dalle urne esce una sola indicazione univoca da parte dei cittadini, quella di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d’Elsa (Firenze) dove il sì ha vinto in entrambi i territori. Invece, negli altri referendum le urne hanno dato responsi controversi o, come nel caso di Montepulciano e Torrita di Siena (Siena), con netta contrarietà alla fusione.

Lo riassume una nota della Regione Toscana. Nel dettaglio, il sì prevale, appunto, sia a Tavarnelle Val di Pesa che a Barberino Val d’Elsa – coi rispettivi capoluoghi a breve distanza geografica -, rafforzando l’ipotesi che il Consiglio regionale con tutta probabilità si esprimerà in modo favorevole all’unione tra le due amministrazioni. A Tavarnelle i favorevoli sono stati l’82,06% dei votanti (2.424 su 2.979 votanti) e a Barberino Val d’Elsa il 67,74% (1.264 su 1.879 votanti).

Negli altri referendum, con le altre coppie di Comuni proposti per la fusione, in tre casi solo in uno dei due è prevalso il sì mentre in un caso il no ha prevalso in entrambi. A Montepulciano (Siena) il no ha ottenuto il 53,58% (1.892 voti su 3.725 votanti) e a Torrita di Siena sempre il no ha prevalso con il 76,7% (2.891 voti su 3.791 votanti). Inoltre, a Bibbiena (Arezzo) si sono registrati 1.831 sì (56,11%) alla fusione su 3.286 votanti, ma a Ortignano Raggiolo (Arezzo) i cittadini hanno fatto prevalere il no con il 59,53%, cioè con 278 voti su 471 votanti. Nel Mugello, a Dicomano (Firenze) ha prevalso il sì, con il 66,05% (1.000 voti su 1.524 votanti), ma a San Godenzo (FI) ha vinto il no alla fusione con il 66,24% cioè con 461 voti su 698 votanti. Ad Asciano (Siena) vittoria del sì con il 61,6% (1.142 voti su 1.871), ma a Rapolano Terme (Siena) ha vinto il no con il 70,07% (1.833 voti su 2.630 votanti).

In totale erano chiamati al voto 51.343 elettori. Alle urne si sono recati in 22.854, pari al 44,51% degli aventi diritto. La maggiore affluenza si è registrata a San Godenzo dove si espresso il 71,59% degli elettori. La partecipazione minore si è registrata a Montepulciano dove al voto ha partecipato il 33,17% degli iscritti nelle liste elettorali.

Themes
ICO