Italy

Diego Maradona prova a scuotere il Napoli: “Gioca con l’anima”

Il Napoli è in crisi nera. I numeri sono pessimi, il clima pesante, l'ottimismo dei tempi migliori svanito. Da quando è arrivato Rino Gattuso la situazione si è complicata e i nodi si sono rinforzati anziché sciogliersi: zero punti nel 2020 dopo tre partite, 4 sconfitte in 5 gare. Uno score imbarazzante, prestazioni insufficienti e la sensazione che qualcosa si sia rotto all'interno dei meccanismi dello spogliatoio.

Anche El Pibe tifa Napoli

Una crisi che ha toccato tutti, tifosi, simpatizzanti, ex giocatori. Tra questi anche Diego Armando Maradona che con Napoli da sempre ha un rapporto quasi carnale, indissolubile. Diego Armando Maradona ha pubblicato su Instagram una foto che lo ritrae con la maglia azzurra proprio in un Napoli-Fiorentina. La didascalia sotto la foto recita: "Cammina con i tuoi piedi. Gioca con l'anima". Un estremo tentativo di scuotere l'ambiente e i giocatori, che devono ricordarsi di onorare la maglia che indossano ogni domenica.

Il ritiro che non c'è

Intanto le polemiche non si placano. E anche la confusione. A poche ore dall'ultima sconfitta, al San Paolo contro la Fiorentina, Gattuso aveva annunciato un ritiro voluto dagli stessi giocatori, per ritrovare l'armonia perduta. Una scelta che è chiaramente controcorrente a quanto accadde prima di Natale quando proprio il ritiro imposto dalla società aprì alla crisi di gioco e di risultati. Ma lo stesso ritiro annunciato dal tecnico è durato l'arco di una notte, perché la squadra non ci andrà.

I numeri della crisi del Napoli

Oggi sono 24 i punti in classifica, frutto di 6 vittorie, 6 pareggi e ben 8 sconfitte. 28 i gol fatti, 28 quelli subiti. Un anno fa, alla prima giornata di ritorno, i punti in classifica erano 47. Sono addirittura 91 giorni in casa senza vittoria. Il Napoli non vince davanti ai suoi tifosi dal 2-0 contro il Verona del 19 ottobre 2019: poi, due pareggi e 4 sconfitte di fila. Il Napoli perde in casa contro la Fiorentina e prosegue nel suo 2020 nero: nell’anno nuovo, in campionato, sono arrivate solo sconfitte