"Credo che le opere pubbliche realizzate durante il fascismo siano state una cosa positiva per il paese, lo ha fatto vedere anche Rai Tre. Mentre tra le cose sicuramente brutte colloco le leggi razziali. Per quello che riguarda infrastrutture, politiche sociali, aveva una visione del paese, il Duce secondo me ha fatto grandi cose. Ma l'aver aderito alle leggi razziali e aver fatto entrare l'Italia in guerra al fianco di Hitler è stata una cosa sciagurata". Lo ha dichiarato Sergio Pirozzi intervistato da Klaus Davi per il programma Klaus Condicio.

"A Predappio in 'pellegrinaggio' non ci sono mai stato - ha aggiunto - Semmai andrei dal Papa e a a Lourdes, dove in effetti sono stato. I pellegrinaggi si fanno nei luoghi dove ci sono i santi. Io sono un cattolico".

Il sindaco di Amatrice potrebbe essere il candidato di tutto il centrodestra alle prossime elezioni regionali. Sono in calo infatti le quotazioni di Maurizio Gasparri, secondo RomaToday. In ogni caso la candidatura di Pirozzi, che non ha intenzione di fare passi indietro, resta un problema importante per gli altri partiti del centrodestra. Archiviato troppo in fretta per il niet della Lega, l'ex sindaco di Amatrice continua a far sapere di non voler rinunciare alla candidatura, e anche senza più l'appoggio diretto di Matteo Salvini la sua presenza sulla scheda elettorale potrebbe rappresentare una zavorra insormontabile per Gasparri.

L'articolo di RomaToday

Guarda anche
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Io non mi ritiro, non credete alle fake news. Noi siamo qui e lavoreremo per il Lazio e per voi. Non credete agli scherzi"

Potrebbe interessarti