Italy

L'Inter ha la grinta di Conte e si regala la semifinale di Europa League

L'Inter di Antonio Conte gioca una partita gagliarda, di qualità e di quantità contro il Bayer Leverkusen e stacca meritatamente il pass per le semifinali di Europa League. I nerazzurri hanno piegato per 2-1 la resistenza delle "Aspirine" grazie alle reti di Niccolò Barella e Romelu Lukaku che hanno così reso vano il gol del gioiellino Havertz. Conte aveva dichiarato di aver visto una squadra vogliosa di portare a termine un percorso stagionale importante e puntualmente i suoi ragazzi non hanno deluso le aspettative con l'Inter che ha macinato e prodotto diverse occasioni da rete cestinate dai vari Barella, Lukaku, Brozovic, Sanchez, Lautaro Martinez e Moses.

Antonio Conte ha diretto alla grande i suoi ragazzi dalla panchina e nella ripresa si è letteralmente scatenato ricevndo anche il cartellino giallo da parte dell'arbitro per le eccessive proteste al minuto 80' di una sfida che l'Inter ha letteralmente dominato nonostante un punteggio "risicato". Grande prestazione corale da parte di tutta la squadra nerazzurra che ha meritato l'accesso alla semifinale dove ora attende la vincente del match tra gli svizzeri del Basilea e gli ucraini dello Shakhtar Donetsk che scenderanno in campo domani sera.

Ora la contesta si fa interessante per i nerazzurri che entrano nelle prime quattro che si contenderanno la vittoria finale dell'Europa League: una condizione inaspettata fino a poche settimane fa. L'Inter vuole dare una soddisfazione ai suoi tifosi, al suo allenatore e alla società che ha investito tanto negli ultimi anni senza mettere nulla in bacheca. Non succedeva dal 2009-2010 all'Inter di qualificarsi ad una semifinale europea e quell'anno centrò la Champions League.

La cronaca della partita

L'Inter gioca una grande partita fin dall'avvio e passa subito in vantaggio al 13' con Barella che da fuori area con un bell'esterno destro piazzato batte il portiere del Bayer. Passa poco e i nerazzurri raddoppiano con Lukaku abile a proteggere con il corpo sul difensore tedesco e a battere Hradecky in caduta. Il Bayer però recupera subito e dimezza lo svantaggio con il bel gol di Havertz dopo un grrandee scambio stretto con Volland.

Passano pochi minuti e l'arbitro concede il rigore all'Inter per il fallo di mano di Sinkgraven ma poi cambia la sua scelta dopo aver rivisto le immagini al Var. I nerazzurri sprecano altre due chance per chiuderla con Barella e Lukaku troppo sufficienti e che non riescono a battere Hradecky.

Nella ripresa l'Inter spreca ancora qualche occasione da rete con Lautaro Martinez, Sanchez, Lukaku ma non rischiano praticamente nulla con una grande partita da parte della difesa e del centrocampo che ha di fatto murato tutte le azioni dei tedeschi. Nel finale di partita l'arbitro concede il rigore all'Inter per fallo di un difensore su Eriksen ma poi cambia idea dopo aver rivisto l'azione al Var per un fallo precedente di Barella che aveva toccato involontariamente con il braccio. Annullato un gol a Lukaku al 94' per fallo sul suo marcatore.

ll tabellino

Inter: Handanovic, Godin, de Vrij, Bastoni (84' Skriniar, D'Ambrosio (59' Moses), Barella, Brozovic, Gagliardini (59' Eriksen), Young, Lautaro Martinez (64' Sanchez (89' Borja Valero), Lukaku

Bayer Leverkusen: Hradecky; L. Bender, S. Bender (85' Bellarabi), Tapsoba, Sinkgraven (Wendell); Baumgartlinger (68' Amiri), Palacios (59' Bailey); Diaby, Demirbay , Havertz; Volland (86' Alario)

Reti: 13' Barella (I), 21' Lukaku (I), 24' Havertz (B)

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Football news:

L'interesse di Barcellona per Isacco è aumentato dopo la nomina di Kuman. Larsson alta opinione sul giocatore (Mundo Seportivo)
Manuel Pellegrini: quando si gioca contro il Real Madrid e VAR - è troppo
PSV e Porto sono Interessati al centrocampo di Barcellona Puig. Egli non vuole lasciare il club
Puyol su Barcellona: se vogliamo vincere il campionato, dobbiamo parlare molto bene
Schalke ha licenziato Wagner. La squadra da gennaio non ha vinto la Bundesliga
Yakini su 3:4 con Inter: anche il pareggio sarebbe un risultato ingiusto considerando quanti momenti ha creato la Fiorentina
Ramos Pro 3:2 con Betis: L'arbitro ha fatto del suo meglio e non ha fatto nulla di intenzionale