logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Nancy Brilli contro la Rai, sfogo amaro su Instagram: «Mai più fatto fiction!»

Dopo lo sfogo amaro di Benedetta Rinaldi esclusa dal programma Uno Mattina, un altro volto della televisione ha puntato il dito contro la Rai. Si tratta della nota attrice Nancy Brilli, classe 1964, che ha scelto però di affidare le sue parole non ad un settimanale, ma di postarle direttamente sul suo profilo Instagram. Un discorso inaspettato che ha colto in contropiede i numerosi fan e che ovviamente non è passato inosservato.

Nancy Brilli contro la Rai, sfogo amaro su Instagram: «Mai più fatto fiction!»

L’attrice romana, famosa per fiction molto amate come Commesse e Il bello delle donne e film di successo quali Febbre da cavallo e Compagni di scuola, che fa questo mestiere dal 1984, quando esordì al cinema diretta da Pasquale Squitieri, ha confidato su Instagram di essere stata bocciata  ad un provino sostenuto per interpretare Oriana Fallaci. Sui social Nancy Brilli, migliore attrice non protagonista ai David di Donatello nel 1990 e ai Nastri d’argento (nello stesso anno) per il ruolo nel film Piccoli equivoci, ha condiviso due clip che la mostrano nei panni della giornalista fiorentina. Un ruolo a cui si era preparata con impegno, dedizione e fatica. E la somiglianza con la Fallaci è davvero impressionante, come hanno evidenziato numerosi follower. «Il provino per Oriana Fallaci. Le mani, la bocca… un bello studio. La funzionaria Rai mi disse: si si, bello . I trucchi li facciamo anche noi a Tale e quale. E poi le attrici non sono più le ragazze anni novanta, devono essere come le donne vere. Mai più fatto fiction in Rai, dove sono nata. Che ne pensate? #rai #actress #attriceitaliana”», ha scritto in calce al primo post Nancy Brilli, che ha spiegato di essere stata respinta da una dirigente dell’azienda di viale Mazzini, che l’aveva inizialmente rassicurata con promesse e lusinghe varie. Parole cadute nel vuoto ovviamente: il ruolo dell’indimenticabile inviata di guerra andò, infatti, a Vittoria Puccini e la fiction fu trasmessa su Raiuno nel 2015.

«Sapevo del film e mi sono proposta. Sciocchina!».

Nel secondo post l’attrice ha aggiunto con amarezza: «Sapevo del film e mi sono proposta. Sciocchina!». Come dichiarato in apertura molti si sono schierati dalla parte di Nancy Brilli: «Interpretazione superlativa!», ha scritto un fan, a cui ha fatto eco un altro: «Senza parole. Impressionante come lei uguale, simile, identico sguardo. Molto brava. Complimenti!». In basso al post l’attrice ha risposto ad alcuni commenti. In un uno ha ringraziato Mediaset che le ha dato parecchie opportunità: «Mi ha dato la possibilità di fare un sacco di cose e soprattutto di crescere mio figlio senza dover chiedere niente a nessuno!». In un altro la Brilli ha spiegato di non avere “santi in Paradiso”, ma solo il calore del suo pubblico: «Scomoda non saprei perché. Tessere non ne ho mai avute. Ho voi, che mi state dimostrando tanto affetto!». Ci sarà una replica dell’azienda? Staremo a vedere.

All rights and copyright belongs to author:
Themes
ICO