Italy

Salvini al citofono, duro attacco di Fabio Volo a Radio Deejay

Lo speaker e scrittore ha definito l’ex ministro un bullo e non solo…

Lo scrittore e speaker radiofonico contro il politico. Pronto ad attaccarlo accusandolo di essere «uno stronzo e un vigliacco», invitandolo ad andare «a chiedere a un napoletano malavitoso se fa il camorrista e non a un povero tunisino con cui sei capace di fare solo il bullo».

Sono parole dure, durissime quelle di Fabio Volo contro Matteo Salvini. Fabio ha approfittato dei microfoni di Radio Deejay, dove conduce alle 9 Il volo del mattino, per dire quello che pensa sul gesto dell’ex Ministro dell’Interno, che nella serata di ieri, in piena campagna elettorale emiliana, è andato a suonare al citofono di casa di una famiglia tunisina, colpevole secondo i fan del ‘capitano’ di spacciare droga.

Un’azione che ha dato a Volo un immenso fastidio e da qui la reazione in radio che ha lasciato di stucco persino i suoi compagni di lavoro e i tecnici del network nazionale, che non si aspettavano un inizio di puntata così frizzante.

LEGGI ANCHE: Chiara Ferragni furiosa: “Ecco cosa mi hanno fatto in aereo”.

Ma ecco le parole del conduttore: »Salvini, te la posso dire una cosa? Sei proprio uno stronzo. Mi fai schifo, stronzo. Sei proprio un bulletto che vai a suonare in modo squallido e accompagnato dal tuo squadrone al microfono di una famiglia tunisina innocente. Perché non mostri le palle e vai a suonare a casa di un camorrista senza il tuo seguito? Perché non te la prendi con un italiano? Con un vero mafioso? Perché te la prendi con  deboli? È facile fare il bullo del nord contro gli africani. Vieni a prendertela con i veri mafiosi se tieni il coraggio. Brutto stronzo».

Allo sproloquio di Volo è seguito un brano paternalista tratto dalla saga di Rocky sulla capacità di avere coraggio e di rialzarsi nei momenti di difficoltà. Quel che fa strano è che il podcast di Radio Deejay, che solitamente carica in tempo reali le puntate, non vede ancora online questa puntata. Un po’ come se qualcuno ai piani alti avesse deciso di bloccare, almeno in registrata, la possibilità di potere riascoltare volo in radio.

LEGGI ANCHE: Reddito di Cittadinanza, Berlusconi: “Una paghetta offensiva”.

L’attacco di Volo ha scatenato i fan e gli hater, che sono intervenuti sia sui profili social personali dell’artista che su quelli di Radio Deejay. Non è la prima volta che Volo esprime la sua opinione su qualcosa, dividendo l’opinione pubblica. L’ultima volta è stato qualche mese fa, quando ha criticato la canzone della cantante internazionale Ariana Grande, colpevole con quel suo video sostanzialmente di «comportarsi come una mignotta che si mette a pecora e che potrebbe essere imitata da qualsiasi bambina». Il tema ha scatenato i fan della Grande e creato una polemica con Daria Bignardi che ha criticato l’atteggiamento di Volo.

Non è, comunque, ancora arrivata la reazione di Salvini, che più volte si è concesso a Radio Deejay in passato a interviste con Fabio Volo.

LEGGI ANCHE: Perché il mio cane mangia l’erba? Tutte le risposte.