Italy

Terrorismo, a Roma si cerca un trentenne siriano. Al telefono diceva: “Andrò in paradiso”

Carabinieri in Vaticano

Carabinieri in Vaticano (foto Ansa)

ROMA – A Roma si cerca un presunto terrorista siriano.

“Domani sarò in Paradiso”. Questa la frase pronunciata da un giovane siriano durante una conversazione telefonica. Frase che ha messo in allarme la Questura di Roma. La farebbe, fanno sapere dalla Questura, potrebbe far intendere che l’uomo sarebbe pronto ad un’attacco suicida nella Capitale.

Già nella notte tra venerdì e sabato 20 luglio è stato dato ordine a tutte le volanti di prestare la massima attenzione. A tutti gli agenti sono state segnlate anche le tre possibili identità del siriano.

5 x 1000

Il soggetto ricercato avrebbe circa trent’anni, porterebbe la barba e, nella foto diramata alle volanti sarebbe ritratto a Berlino.

Fonte: Repubblica.

IN AGGIORNAMENTO.

Football news:

Jose Enrique: Liverpool ha bisogno di un playmaker. C'è Un'opzione migliore di Coutinho?
Leonardo vuole vedere Allegri nel PSG, ma il club si fida ancora di Tuchel
Il Manchester United e il Liverpool vogliono firmare il quarterback di 15 anni di Sochaux Cambval
Lloris e Sung hanno quasi litigato dopo il primo tempo con Everton. Prima del 2 ° giocatori riconciliati
Massimiliano Allegri: Cerco un progetto che abbia l'ambizione di vincere
Simone Inzaghi sulla lotta per lo scudetto: la Lazio guarda solo a se stessa
Ndombele e Mourinho non parlano da due settimane. Poi il giocatore ha detto all'allenatore che voleva lasciare il Tottenham