logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Torino, bimba muore dopo il parto: la procura indaga. La nonna: "Mia figlia era stanchissima, serviva il cesareo"

Hanno provato a rianimarla ma non c'è stato nulla da fare: una neonata è morta all'ospedale Maria Vittoria di Torino subito dopo il parto ieri sera. La mamma, 20 anni, è stata ricoverata domenica scorsa: la sua era una gravidanza ad alto rischio perché la donna era diabetica. È stata così ricoverata nel reparto di ostetricia e ginecologia dell'ospedale Maria Vittoria ma la piccola non è sopravvissuta al parto. Ora le indagini sono due: una della procura, affidata alla polizia, e l'altra interna, immediatamente disposta dall'ospedale. "Avrebbero dovuto ricorrere al parto cesareo - dice la madre della ragazza - Mia figlia è diabetica, non ce la faceva più e stavano passando troppe ore"

La giovane era già seguita dall'équipe dell'ambulatorio gravidanze a rischio dell'ospedale: le condizioni di mamma e figlia erano costantemente sotto controllo, finché non è stato deciso di indurle il parto, essendo la gravidanza giunta alla 36esima settimana. Il travaglio, come spiegano dall'ospedale "è iniziato in tempi fisiologici e, in previsione della nascita, considerata la macrosomia fetale, veniva allertata la Neonatologia". Ieri sera, alle 22,03 la bimba è nata, le sue condizioni sono sembrate subito critiche così si è proceduto alla rianimazione cardiopolmonare. I medici della neonatologia e gli anestesisti hanno fatto tutto il possibile ma la piccola non ce l'ha fatta. In ospedale sono andati i poliziotti per gli accertamenti. Sarà aperta un'inchiesta in procura per escludere eventuali responsabilità.

 
"Siamo vicini alla famiglia in questo terribile momento  - afferma Carlo Picco, Commissario dell'Asl Città di Torino - E' già stata attivata un'indagine interna per ricostruire tutte le fasi della gravidanza e fare chiarezza su quanto è accaduto. Il Servizio di psicologia aziendale è già presente in reparto per aiutare la giovane donna e la sua famiglia ad elaborare il triste evento". 

Nello scorso febbraio lo stesso ospedale era finito sulle cronache dei giornali per la morte di un altro neonato. Allora il piccolo, di 20 giorni, era morto dopo essere stato portato al Maria Vittoria, visitato e dimesso dal pronto soccorso. In quel caso non erano stati rilevati errori, trascuratezza e responsabilità penale da parte dei medici.  A ottobre l'indagine condotta dalla commissione ispettiva del ministero della Salute e poi della procura  aveva escluso responsabilità a carico del medico che visitò il piccolo in occasione del primo accesso in pronto soccorso.

Themes
ICO