logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
San Marino

San Marino. NON SEMBIAVA IMMAGINE CHE TACE

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA

NON SEMBIAVA IMMAGINE CHE TACE

2019

LA RABBIA LIQUIDA

LAVORO E AMORE NELL’ITALIA POSTMODERNA

CONCLUSO GIOVEDÌ

IL CICLO DEI CINEFORUM ALL’AMBASCIATA

Successo del film Ci vuole un fisico” di Alessandro Tamburini

Si è concluso mercoledì sera il cineforum “Non sembiava immagine che tace”, giunto alla sua seconda edizione. L’evento, organizzato dalla Società Dante Alighieri di San Marino e dall’Ambasciata d’Italia, nel cui giardino di via Onofri è stata ospitata la rassegna, era intitolato “La rabbia liquida: lavoro e amore nell’Italia postmoderna“.

L’ultimo film proiettato, introdotto dalla prof.ssa Elena D’Amelio, specializzata in cinematografia e media studies, è stata la brillante opera prima di Alessandro Tamburini, “Ci vuole un fisico“. La pellicola racconta la nottata on the road dei due protagonisti, costretti a fare i conti con un aspetto che non corrisponde agli impossibili canoni odierni. Durante una rocambolesca odissea in motorino, in taxi e a piedi per Modena, i due, reduci da due delusioni d’amore, prenderanno coscienza della propria unicità e finiranno, non senza ostacoli e colpi di scena, per innamorarsi.

La pellicola, divertente, spigliata e ben recitata, analizza uno dei temi cardine della società contemporanea, ovvero il rapporto con il corpo, con un occhio di riguardo al bisogno di autoaccettazione, e lo fa con uno sguardo realistico, leggero e ottimista. Al termine della proiezione, la storia di Anna e Alessandro è stata per i numerosi convenuti l’occasione per riflettere insieme sui canoni di bellezza che i media propongono, sullo scarto tra platonico ideale e quotidianità, sulla complessità delle relazioni interpersonali.

Durante il brindisi finale, sua Eccellenza Guido Cerboni e il Presidente Franco Capicchioni hanno infine colto l’occasione per ringraziare il pubblico partecipe e affezionato e la prof.ssa Elena D’Amelio, auspicando analogo successo per la prossima edizione della rassegna.

Ufficio Stampa

www.dantealighierirsm.org

info@dantealighierirsm.org

All rights and copyright belongs to author:
Themes
ICO