logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Holy See

Eutanasia, i vescovi in Australia presentano un documento per l’obiezione di coscienza 

Con una lettera e un documento dal titolo “We care”, i vescovi australiani hanno risposto ai fedeli su come comportarsi a partire da domani, 19 giugno, quando, nello Stato di Victoria (Australia) entrerà in vigore la legge sulla morte medicalmente assistita.

«Non abbandoneremo coloro che amiamo e che crediamo avere il diritto di essere amati dall'inizio alla fine della loro vita», scrivono i presuli delle quattro diocesi coinvolte che, nel documento, di accompagnamento propongono alla comunità cattolica tre indicazioni su come essere obiettori di coscienza.

I vescovi indicano anche due modelli a cui ispirarsi: Franz Jägerstätter, condannato a morte nel 1943 per essersi rifiutato di arruolarsi nell’esercito nazista, e Gianna Beretta Molla, che preferì morire anziché accettare cure che potessero danneggiare la bambina che portava in grembo.

All rights and copyright belongs to author:
Themes
ICO