logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
San Marino

Prova deludente per la nazionale sammarinese contro il Cipro. Finisce 0-4

Se il primo tempo col Belgio aveva posto le basi per una prestazione straordinaria della Nazionale di San Marino, non si può certo dire che lo scatto dai blocchi nella sfida con Cipro sia stato indimenticabile: gli ospiti – reduci dal pareggio casalingo contro la Scozia (1-1) -, sbloccano infatti l’incontro dopo appena 73” e sugli sviluppi del primo corner di serata. Nel flipper che si scatena in area sammarinese è di Kousoulos la zampata da due passi che vale il vantaggio cipriota.

San Marino impiega qualche minuto a scrollarsi di dosso le tossine della falsa partenza, salvo prendere poi confidenza col match e guadagnare progressivamente campo combinando preferibilmente sulla corsia di sinistra sull’asse Grandoni-Tomassini. Il primo calcio d’angolo sammarinese purtroppo non è altrettanto efficace quanto quello di Cipro, che nel frattempo sfiora il raddoppio con Sotiriou: il capitano ospite – liberato da un dialogo stretto al limite dell’area – deve inchinarsi allo straordinario riflesso di Simone Benedettini. L’estremo difensore del San Marino riesce a tirarsi su dopo la deviazione potenzialmente fatale, deviando lateralmente.

Applausi a scena aperta per l’estremo difensore sammarinese che si ripete nuovamente sul più alto in grado dei ciprioti quando corre il 23’: Sotiriou batte la linea a quattro di San Marino scattando coi tempi giusti, per poi battere a botta sicura dopo uno stop morbidissimo. Una volta di più Benedettini è determinante nel negare il raddoppio ospite con una parata splendida, accolto con malcelata incredulità anche da Ran Ben Simon. Che è di umore decisamente diverso quando la terza gallese nega a Cipro un calcio di rigore, a suo dire solare, per un potenziale intervento in ritardo di Simoncini su Sotiriou che si era liberato della marcatura con una bella virata.

Gli ospiti ci provano con insistenza, tornando pericolosi alla mezz’ora con Pittas che approfitta di uno scarico impreciso di Tomassini per sfondare sulla destra ed armare la conclusione di Špoljari?, murato da Benedettini. La replica di San Marino è affidata ad Alessandro Golinucci, che intercetta un fraseggio a centrocampo e guida una ripartenza che prova a concludere in grande stile, ma il suo tiro dalla lunghissima distanza non crea problemi a Panayi.

Varrella apporta correttivi tattici alla formazione, disponendo i suoi col 5-3-2 che venerdì aveva dato ottime risposte. Purtroppo San Marino non riesce a beneficiare del nuovo assetto, subendo il raddoppio cipriota sugli sviluppi di un altro calcio d’angolo; il calcio dà e il calcio toglie, così che il grande protagonista di queste due sfide – Simone Benedettini – al 39’ è protagonista di uno sfortunato intervento sulla conclusione dal limite di Papoulis che finisce a referto.

In chiusura di frazione è positiva la trama che coinvolge Lunadei e Filippo Berardi, con quest’ultimo che dopo una sgroppata sulla corsia di destra riesce a mettere al centro un pallone interessante sul quale la difesa cipriota esce in anticipo sugli avanti sammarinesi. 

Nella prima porzione di ripresa succede poco o nulla, con Cipro che cerca con efficacia di controllare il possesso palla per buttarsi dentro su traversoni radenti dal fondo. Varrella vara il triplo cambio per alzare il baricentro della squadra e portare gli attaccanti – ora Berardi, Nanni e Hirsch – a giocare a ridosso dei diretti avversari. Nel frattempo Cipro si vede annullare un gol a Sotiriou per fuorigioco millimetrico, trovando poi l’uno-due che chiude la partita: Kousoulos corregge in rete la respinta della traversa sulla punizione di Georgiou, poi Artymatas prende l’ascensore sul terzo fruttuoso corner dei ciprioti. In mezzo un paio di splendidi interventi di Simone Benedettini, che riscatta l’infortunio della prima frazione specie allungandosi sul colpo di testa di Sotiriou destinato all’angolino.

Non c’è altro nella sfida del San Marino Stadium, che segna la meritata vittoria di Cipro per 4-0 nei confronti dei Biancazzurri di casa.

European Qualifers | San Marino-Cipro

SAN MARINO [4-4-2]

S. Benedettini; D’Addario, F. Vitaioli, Simoncini, Grandoni; Lunadei, Gasperoni (dal 60’ Cevoli), A. Golinucci, Tomassini (dal 60’ Hirsch); Berardi, M. Vitaioli (dal 60’ Nanni)

A disposizione: Zavoli, De Angelis, Palazzi, Mularoni, Giardi, Ma. Battistini, Brolli, Censoni, E. Golinucci

Allenatore: Franco Varrella

CIPRO [4-4-2]

Panayi; Artymatas, Kyriakou, Laifis, N. Ioannou; Papoulis (dal 46’ Georgiou), Kousoulos, Špoljari? (dal 61’ M. Ioannou), Costi; Sotiriou, Pittas (dal 73’ Kastanos)

A disposizione: Pardo, Michael, Karo, Merkis, Vasiliou, Efrem, Roles, Mintikkis, Panayiotou

Allenatore: Ran Ben Simon

Arbitro: Iwan Arwel Griffith (WAL)

Assistenti: Daniel Beckett (WAL) e Lewiss Edwards (WAL)

Quarto ufficiale: Bryn Markham-Jones (WAL)

Marcatori: 2’, 73’ Kousoulos, 39’ Papoulis, 75’ Artymatas

Ammoniti: F. Vitaioli

FSGC | Ufficio Stampa

All rights and copyright belongs to author:
Themes
ICO