logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
San Marino

San Marino, internazionalizzare in Belgio e in Giappone

San Marino, internazionalizzare in Belgio e in Giappone

PDF Stampa

Belgio San Marino

di Daniele Bartolucci

Belgio e Giappone, mai così vicini. Sono stati infatti siglati due nuovi accordi dall'Agenzia per lo Sviluppo con la Camera di Commercio Italo-Belga e con la Camera di Commercio italiana in Giappone, al fine di agevolare l'operatività delle imprese sammarinesi nei due Paesi stranieri.

BELGIO: DALLE DOGANE AGLI AGENTI E DISTRIBUTORI

L'accordo raggiunto con la Camera di Commercio Italo-Belga, commenta l'Agenzia per lo Sviluppo, è "un tassello di fondamentale rilevanza strategica sia per la profonda esperienza dell'ente camerale, che da settant'anni promuove le imprese in Belgio, sia perché consente di accorciare le distanze con le Istituzioni europee situate nel cuore di Bruxelles". Si tratta, spiegano dall'Agenzia, di "un accordo a cui si è giunti grazie all'intervento dell'Ambasciatore di San Marino in Belgio, Antonella Benedettini, che ha favorito i contatti tra i due paesi". Ora, "le aziende della Repubblica di San Marino interessate a scambi commerciali hanno perciò a loro disposizione un'ampia varietà di strumenti che possono scegliere di utilizzare: l'accordo prevede infatti scambio di informazioni in materia doganale; ricerca partner, agenti e distributori; possibilità di organizzazione appuntamenti. Allo stesso tempo possono contare sulla presenza dell'Ambasciata di San Marino con sede Bruxelles, un solido punto di riferimento in loco".

"E' necessario sottolineare infine che l'interscambio tra San Marino e il Regno del Belgio", aggiungono in una nota, "è favorito altresì dall'esistenza dell'Accordo contro le doppie imposizioni (DTA) conforme agli standard OCSE: una convenzione che risponde alla duplice esigenza di incoraggiare l'accesso ai mercati esteri e, contestualmente, di favorire l'attrazione di nuovi investimenti in Repubblica.

Due obiettivi a cui Agenzia dedica il proprio impegno facendosi letteralmente "in due". Non è un caso infatti se la nuova organizzazione – che ha permesso da un anno a questa parte un recupero di efficienza interna pari al 35% - ha promosso la nascita della Divisione Camera di Commercio e della Divisione Internazionalizzazione.

IN GIAPPONE PRODOTTI EQUIPARATI A QUELLI UE

"L'attenzione di Agenzia per lo Sviluppo Economico – Camera di Commercio nei confronti dei paesi asiatici rimane ancora elevata", spiegano in una nota, "e ha portato alla firma dell'accordo con la Camera di Commercio italiana in Giappone. L'ente, che da quarant'anni è attivo nella promozione degli scambi commerciali tra Italia e Giappone, da oggi mette la propria esperienza e i propri strumenti a disposizione delle imprese sammarinesi interessate ad aprirsi al mercato giapponese e, naturalmente, a quelle che già vi operano. In maniera analoga Agenzia costituirà, per i potenziali investitori nipponici, un punto di riferimento per orientarsi all'interno del tessuto economico della Repubblica di San Marino. Dallo scambio gratuito di informazioni riguardanti i regimi doganali, all'organizzazione di appuntamenti sui rispettivi territori, fino alle attività di ricerca partner, agenti e distributori, sono tante le opportunità accessibili agli imprenditori desiderosi di cogliere la sfida rappresentata dal "Paese del Sol Levante", terza economia mondiale dopo Stati Uniti e Cina. E' bene ricordare infine che anche la Repubblica di San Marino beneficia dei vantaggi dell'Accordo di Partenariato Economico stipulato tra Unione Europea e Giappone (in vigore dal 1 febbraio 2019) che, tra i punti più importanti, prevede una quasi totale eliminazione dei dazi doganali. Pertanto i prodotti che hanno origine nella Repubblica di San Marino verranno accettati in Giappone come prodotti dell'Unione Europea". Non solo, perché "allo stesso modo, in virtù dell'Accordo di Cooperazione doganale tra la Comunità Europea e la Repubblica di San Marino del 1991, il nostro paese applica ai prodotti originari del Giappone lo stesso trattamento tariffario preferenziale applicato dall'Unione Europea. Sono tante le ragioni per pensare ad internazionalizzarsi... ora Agenzia ve ne dà una in più!"

Per ulteriori informazioni e per conoscere più da vicino i vantaggi riservati alle imprese sammarinesi che vogliono intraprendere percorsi di internazionalizzazione, è sempre attivo il desk Think Global, disponibile sul sito dell'Agenzia al seguente indirizzo web: https://www.agency.sm/think-global

All rights and copyright belongs to author:
Themes
ICO