logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
San Marino

San Marino. PROGETTO DI LEGGE DI MODIFICA DELLA NORMATIVA A SOSTEGNO DELLA FAMIGLIA: USL CHIEDE UN AMPLIAMENTO DEGLI INTERVENTI

Comunicato stampa

PROGETTO DI LEGGE DI MODIFICA DELLA NORMATIVA A SOSTEGNO DELLA FAMIGLIA

USL CHIEDE UN AMPLIAMENTO DEGLI INTERVENTI

Si è tenuto questa mattina un incontro tra la Segreteria alla Sanità e le parti sociali sulla bozza di progetto di legge che interviene sulla normativa a sostegno della famiglia.

Da diverso tempo USL sta sollecitando l’Esecutivo per favorire ed ampliare gli strumenti a sostegno della famiglia; condividiamo l’idea espressa dal Segretario alla Sanità che va invertita la tendenza del calo delle nascite, infatti – afferma il Segretario delle Federazione Servizi Lucia Ceccoli “un paese senza bambini è un paese senza futuro, con le connaturali conseguenze e ricadute in termini di forza lavoro, versamento contributi, posti di lavoro, ecc.; senza dimenticare il fatto che un “paese vecchio” anagraficamente, lo è anche nella capacità di reggere il passo con quelli più giovani e innovativi.”.

La bozza di legge, che interessa tutti i settori Pubblico e Privato, necessita di approfondimenti, modifiche ed integrazioni in quanto tocca aspetti delicati che richiedono un doveroso e puntuale confronto fra tutte le parti sociali. A tal riguardo USL ritiene opportuno intervenire, non con provvedimenti frammentari, ma con una revisione globale di tutti gli elementi che possano incidere sulla formazione e sullo sviluppo della famiglia, in modo da fornire alla stessa i più idonei strumenti, economici e normativi, a beneficio di tutta la società.

Nello specifico USL ha richiesto di ampliare alcuni istituti normativi come la possibilità di aspettativa prolungata oltre i 18 mesi in caso di parti gemellari o plurimi e con indennità maggiorata, il riconoscimento di un congedo di paternità per i padri che lavorano, l’estensione del diritto ad assentarsi dal lavoro durante il periodo di allattamento anche per i papà e quant’altro.

“Non dobbiamo dimenticare che il fine dovrebbe essere quello di garantire ai futuri nascituri un trattamento egualitario in termini di supporto e presenza di entrambe le figure genitoriali durante la prima fase di vita, in quanto tale periodo è determinante per lo sviluppo psicofisico del bambino” afferma il Segretario della Federazione Industria e Artigianato Enrico Biordi.

L’Unione Sammarinese dei Lavoratori intende ribadire, attraverso concrete proposte, il proprio impegno ad occuparsi con grande sensibilità di tutte le tematiche riguardanti le famiglie e, in particolare, la genitorialità” commenta così il Segretario Generale USL Giorgia Giacomini.

L’unione Sammarinese dei Lavoratori

San Marino 4 settembre 2019

All rights and copyright belongs to author:
Themes
ICO