logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
San Marino

San Marino. VISITA PRIVATA DI ALTISSIMO LIVELLO. Il dott. Guido Carpani incontra la Dc

Il colloquio si è incentrato sull’evoluzione del sistema sanitario italiano, le prospettive di collaborazione con San Marino e le soluzioni possibili per assicurare la qualità dei servizi per un Ospedale di Stato pur in pre- senza di un bacino di soli 30.000 utenti. Il confronto col Capo di Gabinetto del Ministero della Salute Italia- no proseguirà nel mese di settembre.

Visita privata a San Marino del dott. Guido Carpani, Capo di Gabinetto del Ministero della Salute Italiano. Essa è stata una preziosa opportunità di confronto con i vertici della Democrazia Cristiana che si occupano di Sanità. Carpani, già Capo di Gabinetto del Ministero della Salute in passato con il Ministro Balduzzi, è inoltre Vice Presidente dell’Istituto Toniolo e consigliere di amministrazione dell’Università Cattolica che prepara i medici destinati al Policlinico Gemelli.

Il confronto, che proseguirà nel mese di settembre, si è incentrato sull’evoluzione del sistema sanitario italiano, le prospettive di collaborazione con San Marino e le soluzioni possibili per assicurare la qualità dei servizi per un Ospedale di Stato pur in presenza di un bacino di soli 30.000 utenti. Durante l’incontro si sono affrontate tematiche quali l’attivazione di accordi di prestito di medici già in servizio e specializzandi – soluzione proposta da anni dal Pdcs per la carenza di medici – e accordo per riservare posti per ragazzi sammarinesi nella facoltà di medicina – come da contatti avviati dalla Segreteria di Stato nella precedente legislatura.

“Il Pdcs – commentano da Via Delle Scalette – ribadisce la sua determinazione nel difendere e potenziare l’Iss , ribadisce la volontà di creare un polo specialistico pubblico- privato concorrenziale che possa garantire prestazioni di alto livello gratuite per i cittadini residenti ed al contempo sia attrattivo per pazienti esterni paganti; obiettivo che si potrà raggiungere solo realizzando collaborazioni fattive e costruttive con le strutture pubbliche e private della vicina Italia”. La RepubblicaSM

All rights and copyright belongs to author:
Themes
ICO