Italy

Antonella Clerici: “Ringrazio Teresa De Santis, mi ha ridato le motivazioni”

Antonella Clerici è ormai vicinissima al ritorno nella fascia mattutina di Rai1 con È sempre mezzogiorno, il programma che condurrà a partire dal 28 settembre, tutti i giorni feriali sulla prima rete Rai. Un ritorno alle origini, o meglio ai fasti di quel ventennio della sua vita segnato dalla quotidianità in televisione, che due anni fa aveva deciso di abbandonare per mancanza di motivazioni, come ha raccontato in un'intervista al Corriere della Sera dove racconta questa nuova avventura, un programma indirizzato a persone semplici che proverà a raccontare la cucina, ma anche e soprattutto la connessione di quest'ultima con la natura e la coltivazione fai da te, per tutte quelle persone che hanno un piccolo pezzettino di terra da cui poter coltivare verdure e ortaggi che poi portano sulla loro tavola, che è poi ciò che ha fatto in questi ultimi due anni di parziale riposo: "Un mondo che ora porto in tv. Io del resto ho sempre fatto così: ho sempre portato la mia vita e le mie passioni in tv". 

La storia professionale recente di Antonella Clerici è stata segnata in particolar modo dalla divergenza con l'ex direttrice di Rai1, Teresa De Santis, che dopo la fine dell'esperienza a La Prova del Cuoco le aveva riservato una posizione periferica nei palinsesti della rete, affidandole progetti complessi e poco fortunati.

Se rivedo le mie ultime trasmissioni sono molto critica con me stessa: non ero più quella di prima, l’Antonella che si prende in giro, ero entrata nella routine, tiravo via. Alcuni programmi li ho sbagliati perché invece di dare retta me, ho dato retta a come mi volevano gli altri: devi essere sobria, guardare il gobbo, essere impostata. Invece io sono un cavallo selvaggio, mi devi lasciare correre, anche quando sbaglio. Se alcuni programmi che ho fatto non sono andati bene credo sia dipeso dal fatto che ero un cavallo domato, io ho bisogno di essere come Spirit.

Quell'esperienza che in passato ha vissuto con malumore, è diventata tuttavia un'occasione di rinascita: "È vero, all’inizio l’ho vissuta male, poi più passava il tempo più ho iniziato a capire che stava diventando un’opportunità per ripensare a mente sgombra a tante cose. Ho cambiato vita, da Roma mi sono trasferita ad Arquata Scrivia, tra appennino ligure e piemontese". Col senno di poi quella che è stata descritta come una sua antagonista, Teresa De Santis appunto, finisce per essere oggetto di ringraziamenti da parte di Antonella Clerici:

se avessi fatto un’altra stagione sottotono oggi non avrei questo entusiasmo. Alla fine quello stop è stata un’opportunità. Ho vissuto due anni nel mio bosco, ho coltivato e ho pensato alle mie due grandi passioni: la famiglia e la crescita di mia figlia; e la televisione.

Non sono mancate le parole per Elisa Isoardi, occupatasi della dismissione de La Prova del Cuoco prima della chiusura e nuovamente "rimpiazzata" proprio dal nuovo programma di Antonella Clerici: "Adesso la chiamerò io per Ballando… A differenza di quello che si pensa non c’è nessuna antipatia, non c’è mai stata una guerra personale con lei, anzi è una delle persone che ho sentito di più. Penso invece sia giusto che Elisa abbia finalmente un programma che sia suo, a sua immagine e somiglianza, come vuole lei". 

Football news:

Barcellona è preoccupata per la forma di Pjanić. Il club ritiene che non ha lavorato abbastanza in vacanza
Laporte ha sostenuto Van Dyck: mi dispiace, fratello. Nessuna gioia, anche se siamo rivali
Lautaro Martinez: Messi è il migliore del mondo. È sempre un passo avanti rispetto agli altri
Lo stadio Atletico è diventato rosa nell'ambito dell'azione contro il cancro al seno
Frank Lampard: la Champions League non dà nulla per niente. Questa è una grande piattaforma per imparare di nuovo
Ronaldo non ha ottenuto nella domanda della Juve per la partita con la Dinamo di Kiev
Bruno sul ruolo di capitano: non mi aspettavo. Domani non sarà per me, ma per la squadra. Tutti dovrebbero essere il leader