Prof. Matteo Bassetti e parte dello staff del S. Martino (foto repertorio fb)

“Occorre estendere ad ampie fasce della popolazione (studi a campione su studenti, operatori sanitari, donatori di sangue, forze dell’ordine, quartieri cittadini, ecc) la sierologia (IgM e IgG) per SARS-CoV-2. Solo cosi’ potremmo sapere quanti sono stati contagiati, probabilmente moltissimi (qualche milione), e quindi gia’ immuni al virus”.

Lo ha dichiarato oggi su fb il prof. Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive S. Martino di Genova.

“Avremmo cosi’ la mappatura della reale diffusione del virus – ha spiegato Bassetti – e sapere quanti possono essere tranquilli di aver gia’ superato l’infezione e, ci auguriamo, che non si possono piu’ ammalare.

Questo e’ quello che hanno gia’ programmato altri Paesi, come la Germania”.