Italy

Bloccato sui social si vendica postando le foto di lei nuda: tatuatore denunciato

Immagini senza veli in rete col nome e cognome della donna La vittima, minacciata, si è poi rivolta alla polizia postale 

UDINE. Pubblica sui social foto di nudo di una donna friulana e poi le scrive, per mesi, decine di messaggi dal contenuto minaccioso celandosi dietro un profilo che lui pensava essere del tutto anonimo. Invece il responsabile di questa persecuzione è stato identificato dalla polizia postale al termine di una indagine lunga e tecnicamente complessa e poi denunciato per “Diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti”, reato previsto dall’articolo 612 ter del Codice penale introdotto dalla recente normativa sul “Codice rosso”. Così è finito nei guai un tatuatore non professionista residente in Friuli.

La vittima aveva spiegato agli agenti che uno sconosciuto, tramite un profilo aperto verosimilmente per quell’unico scopo, aveva minacciato la pubblicazione di sue fotografie senza veli. E, nei giorni seguenti, aveva effettivamente postato un collage di queste immagini su un social network, indicando anche nome e cognome della vittima. Non contento, sempre tramite Messenger, aveva contattato alcuni colleghi di questa, vantandosi di avere tali immagini.



Come ha spiegato la polizia postale, l’uomo «era sicuro di non poter essere rintracciato, perché con uno stratagemma era riuscito a rendere anonimo il suo account e aveva poi mantenuto contatti devianti con la parte lesa per diversi giorni». I poliziotti, coordinati dal pm Maria Caterina Pace, attraverso apposita strumentazione forense, sono riusciti a individuare l’account Facebook collegato a sistema Messenger utilizzato dall’uomo. Ciò è stato possibile grazie alla comparazione di centinaia di indirizzi Ip (codice numerico che contraddistingue tutti i dispositivi usati per navigare in Internet) dei tabulati telefonici che hanno permesso di individuare i numeri di telefono dai quali erano state veicolate le connessioni internet oggetto d’indagine.

Grazie alla tenacia e alla collaborazione della vittima, gli investigatori della Postale hanno scoperto che l’autore delle condotte contestate era un uomo con cui aveva avuto un’amicizia su Facebook dovuta a interessi condivisi (i tatuaggi), poi interrotta per la pesante morbosità di lui nel mantenere i contatti. L’uomo, non si sa come – l’indagine è ancora in corso –, era riuscito a impossessarsi di foto e aveva deciso di pubblicarle dopo essere stato da lei bloccato sui social. Durante la perquisizione gli agenti hanno trovato sui dispositivi dell’indagato le immagini in questione.

Football news:

Sethien chiede a barca 4 milioni di euro di risarcimento. Le dimissioni di Valverde costano al club di 11 milioni
Due giocatori di Cornelia dopo la partita con il Barca hanno superato i test positivi per il coronavirus
Mbappe è arrivato al 1 ° posto nella lista dei marcatori della lega 1, segnando 13 gol in 17 partite. Egli ha Interrotto una serie di 4 partite senza gol
Holland ha segnato 27 gol nelle prime 28 partite della Bundesliga. È il secondo che è riuscito a farlo
Siviglia sta cercando di firmare Papa Gomez, Monchi sta negoziando. Atalanta vuole venderlo al club non Italiano
Holand ha segnato 14 gol in 13 partite della Bundesliga di questa stagione
Neymar tiene la 100a partita per il PSG. È nel Club dal 2017