logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Caso Azzolina: dal Barone al presidente schermidore, ecco chi è scivolato sulla tesi di laurea

I PRECEDENTI ALL’ESTERO

Due i precedenti nella “rigorosa” Germania: il barone zu Guttenberg e Annette Schavan, ministro dell’Istruzione e fedelissima della Merkel. In Ungheria coinvolto anche un ex presidente, l’ex campione di scherma Pal Schmitt

di Andrea Carli

default onloading pic
La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina (imagoeconomica)

3' di lettura

Non solo l’Italia. Anche Germania, Ungheria, Romania e Spagna hanno registrato caso di plagio di tesi e dottorati da parte di politici di primo piano. Dopo la pubblicazione da parte di Repubblica di un articolo stando al quale la neoministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, esponente M5S, avrebbe copiato parti della sua tesi per la laurea di specializzazione conseguita nel 2009 all’università di Pisa, si è infiammato lo scontro a livello politico.

Uno scontro che nelle ultime ore ha registrato la richiesta di dimissioni avanzata dalla Lega nei confronti della ministra pentastellata. E immancabile è giunto il confronto con situazioni dalle caratteristiche analoghe che si sono verificate in passato in altri paesi.

Il passo indietro del barone dal ministero della Difesa
Tra questi, strano a dirsi, la “rigorosa” Germania. Da queste parti le dimissioni “eclatanti” a seguito di accuse di plagio sono due: il primo marzo del 2011 si dimette Karl-Theodor zu Guttenberg, poco prima nominato ministro della Difesa nell’esecutivo di Angela Merkel. Il professore di legge all’università di Brema Andreas Fischer-Lescano punta il dito contro il barone zu Guttenberg - il nonno Karl Theodor Freiherr von und zu Guttenberg è stato tra i cospiratori dell’attentato a Hitler del 20 luglio 1944 -: secondo il docente ha copiato ampie parti della sua tesi di laurea. Bersagliato da stampa e popolo della rete, zu Guttenberg lascia l’incarico per poi ritirarsi in “esilio” negli Stati Uniti.

Schavan, la fedelissima di Merkel che inciampa sulla tesi di dottorato
Circa un anno dopo, un altro grave imbarazzo per la cancelliera. Un blogger anonimo accusa Annette Schavan, ministro dell’Istruzione e fedelissima della Merkel, di aver ripreso, senza citare, le fonti in alcune parti della sua tesi di dottorato, scritta 32 anni prima. La notizia viene riportata dalla stampa tedesca il 2 maggio 2012, proprio nel giorno in cui l’università di Potsdam ritira per la stessa ragione il titolo di dottorato al 38enne Florian Graf, capogruppo della Cdu, lo stesso partito di Schavan, che si era dimessa a febbraio.

L’ex schermidore presidente dell’Ungheria
Germania ma anche Ungheria. Travolto da uno scandalo di plagio, per aver copiato la sua tesi di dottorato vent’anni prima, il presidente Pal Schmitt, un ex schermidore, si dimette il 2 aprile del 2012.

Themes
ICO