logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Choc a Taormina, morto lo scrittore Sergio Claudio Perroni: “Si è ucciso con un colpo di pistola”

Lo scrittore 63enne Sergio Claudio Perroni è morto stamattina a Taormina. Secondo le prime ricostruzioni si sarebbe sparato un colpo di pistola in testa mentre camminava a piedi in via Roma, nei pressi dell’hotel San Domenico. Sul posto sono intervenuti gli agenti del Commissariato della polizia locale diretti dal vice questore Fabio Ettaro. Non è ancora chiara la dinamica ed il perché di quanto accaduto. Sembra che Perroni stesse passeggiando per le strade del comune siciliano quando improvvisamente si è fermato, ha posato il quotidiano che aveva in mano sul muretto che delimita la strada, ha estratto una pistola e si è sparato un colpo alla tempia destra.  Al gesto estremo hanno assistito diverse persone che si trovavano in strada, nei pressi dell'hotel San Domenico, e gli automobilisti che transitavano in quel momento. La strada è rimasta chiusa fino al termine dei rilievi.

Chi era Sergio Claudio Perroni

Scrittore, ma anche traduttore e agente letterario, Sergio Claudio Perroni era nato a Milano, si era poi trasferito a Roma e, infine, a Taormina, dove ha sede la sua agenzia letteraria e editoriale. Nel corso della sua vita aveva tradotto, scritto e curato diversi libri. Tra le sue pubblicazioni Non muore nessuno (2007), Raccapriccio. Mostri e scelleratezze della stampa italiana (2007), Leonilde. Storia eccezionale di una donna normale (2010), Nel ventre (2013), Renuntio vobis (2015), Il principio della carezza (2016).

All rights and copyright belongs to author:
Themes
ICO