logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Cibo e sostenibilità: a Milano il decimo Forum Barilla

Milano, 2 dic. (askanews) – Una call to action rivolta a istituzioni, imprese, ricercatori e cittadini affinchè si costruisca un percorso concreto di sostenibilità alimentare e ambientale. Il Forum internazionale su alimentazione e nutrizione organizzato dalla Fondazione Barilla il 3 dicembre prossimo negli spazi di The Mall a Milano sarà l’occasione per individuare soluzioni che consentano quel cambio di paradigma nella produzione alimentare e nei consumi auspicato con forza da Guido Barilla, presidente della Fondazione e del gruppo di Parma, in un articolo pubblicato su The Economist dal titolo “Una dieta per salvare l’umanità” in cui lancia un appello ai governi affinchè rendano accessibile a tutti il cibo sano e invita a cambiare le nostre diete per il bene nostro e del Pianeta.

Anna Ruggerini, direttore operativo della Fondazione Barilla, ci spiega gli obiettivi di questa decima edizione del Forum: “Con questa edizione vogliamo rafforzare il nostro impegno verso proposte concrete e per questo ci siamo concentrati proprio sul settore agroalimentare”.

A dieci anni dalla data fissata per il raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu, il Forum, che vedrà alternarsi sul palco speaker internazionali, ricercatori e innovatori, sarà l’occasione per presentare un aggiornamento sul progetto Su-Eatable Life che esamina gli effetti di diete sane e sostenibili sui consumi idrici e sulle emissioni di CO2 in Europa.

Simona Castaldi, research project manager dell’iniziativa ci racconta come proprio le mense aziendali e universitarie siano un perfetto laboratorio per promuovere questi comportamenti: “La mensa è un ambiente perfetto perchè ci transitano tantissime persone e poi perchè rappresenta un momento in cui il cittadino prende ispirazione: noi tendenzialmente assumiamo abitudini dettate dall’ambiente in cui ci troviamo quindi possono essere un laboratorio interessantissimo per formare le persone e trasformare una informazione in una reale opportunità di scelta”.

L’appuntamento del tre dicembre a Milano prevede quattro sessioni tematiche dedicate ai rapporti tra alimentazione, clima e salute, al ruolo del settore alimentare per il raggiungimento degli SDGs, al ruolo delle nuove tecnologie e all’importanza delle comunità indigene custodi di tradizione e biodiversità. Non solo: durante i lavori milanesi verrà diffuso lo studio di Fondazione Barilla “Fixing the Business of Food: The Food Industry and the SDG Challenge”, che propone azioni concrete da adottare per il settore alimentare per una gestione sostenibile di cibo, terra, acqua e oceani. Non mancherà un focus sulle best practices e le sfide che attendono il nostro Paese attraverso l’illustrazione dello studio “L’Italia e il Cibo”, che si basa sulle evidenze del Food Sustainability Index, l’indice elaborato da Fondazione Barilla in collaborazione con The Economist Intelligence Unit.

© Riproduzione riservata

Themes
ICO