logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Conte, tra grillini e Emilia Romagna il governo è a rischio tilt. L'allarme del premier

Il governo rischia di frantumarsi. Giuseppe Conte ha paura. Lo scrive Repubblica in edicola venerdì 24 gennaio. "Temo - è il suo ragionamento - che il voto di domenica inneschi dinamiche pericolose per l' esecutivo". Alla vigilia delle Regionali il programma dei giallorossi non va oltre l' atto di fede. Il premier chiama come se non ci fosse un domani. Non ci sono conferme ufficiali, ma nelle ultime ventiquattro ore avrebbe sentito o visto Roberto Fico, Stefano Patuanelli, Riccardo Fraccaro, Alfonso Bonafede, Paola Taverna. La ragione è semplice: far funzionare già da lunedì il Movimento orfano di Di Maio, per affrontare le turbolenze. 

Le dimissioni di Luigi Di Maio, comunque, hanno complicato terribilmente il quadro. Hanno il vantaggio di evitare a urne chiuse un lunedì nerissimo nel Movimento, visto che l' autodecapitazione c' è già stata. Presentano però lo svantaggio di rendere ancora più insostenibile la posizione di Nicola Zingaretti, in caso di una vittoria leghista. Il segretario lavora ovviamente per vincere e restare al suo posto. In caso di sconfitta di misura, poi, sarebbe già pronto un rilancio: un piano in cinque punti, un' agenda di governo nuova di zecca, le condizioni del Pd per restare in maggioranza.

Themes
ICO