Italy

Coronavirus, il messaggio dell’imprenditore cinese contro il razzismo

L'imprenditore cinese Francesco Wu ha voluto lanciare un messaggio antirazzista dopo i contagi di coronavirus a Codogno lanciando un ironico hashtag.

coronavirus-imprenditore-cinese

Nel pieno della psicosi da coronavirus, e dopo il focolaio divampato a Codogno nella giornata del 21 febbraio, l’imprenditore cinese Francesco Wu ha deciso di lanciare un ironico messaggio antirazzista facendosi fotografare con una mascherina sul volto in compagnia di una collega italiana. L’uomo, referente della Confcommercio Milano per l’imprenditoria straniera, ha voluto commentare in questo modo i 15 casi di coronavirus confermati in provincia di Lodi.

Coronavirus, l’ironia dell’imprenditore cinese


In un post pubblicato nella serata del 21 febbraio, l’imprenditore Francesco Wu ha scritto: “Dopo diversi casi in Lombardia voglio dimostrare che non ho paura dell’amica italiana Lorenza Morello. Come potete vedere #nonaverepauradeglitaliani”.

Era stato lo steso Wu negli ultimi giorni a denunciare diversi casi di razzismo nei confronti di cittadini e lavoratori cinesi in Italia a causa del pregiudizio verso di loro scatenato dall’epidemia di coronavirus.

Da tempo ormai numerose attività commerciali gestite da cinesi hanno infatti riscontrato un forte calo del fatturato per via del timore del contagio che ha preso il sopravvento tra la popolazione.

Intervenendo lo scorso 5 febbraio su Rai 3, Francesco Wu aveva espresso alcune perplessità sulle direttive emanate dal alcuni presidenti di regione del Nord: “Gli Italiani ed i cinesi adulti che ritornano dalla Cina che sono tanti ( migliaia ancora in arrivo ) non vengono controllati ( non volo diretto ma fanno scalo ) e non esiste nessun provvedimento di isolamento. Mentre per i bambini che ritornano dalla Cina e che sono pochissimi ( perché qui in Italia c’è scuola e non vacanza ed i bambini cinesi vanno a scuola perché per le famiglie cinesi la scuola è importante ) si richiede la quarantena“.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:


Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Vittorio Feltri

Cronaca

Vittorio Feltri ha voluto esprimere la sua opinione in merito al caso Coronavirus usando delle parole infelici nei confronti dei napoletani

coronavirus-morto-veneto

Cronaca

È morto uno dei due casi di coronavirus registrati in Veneto nella giornata del 21 febbraio. L’uomo era ricoverato in terapia intensiva.

coronavirus-treno

Cronaca

Un treno Frecciarossa è fermo Bologna per un sospetto caso di coronavirus registrato a bordo. L’uomo ha avuto contatti con il paziente uno di Codogno.

coronavirus falso negativo

Cronaca

Il medico Giorgio Palù dichiara: “Come tutti i test, anche quello per il coronavirus è suscettibile al prelievo”.