Italy

Coronavirus, palestra di Lecco aperta nonostante l’ordinanza della regione lo vieti: denunciato il titolare

Cronaca

Coronavirus, palestra di Lecco aperta nonostante l’ordinanza della regione lo vieti: denunciato il titolare

L'uomo è stato multato e dovrà ora rispondere della sua violazione in tribunale: rischia una condanna e/o un'ammenda come previsto dall'ordinanza

Ha tenuto la palestra aperta nonostante l’ordinanza della regione Lombardia lo vieti e così ci hanno pensato i militari della Guardia di Finanza a mettere i sigilli alla struttura e denunciare il titolare al Giudice di Pace. È quanto successo in questi giorni a Lecco: i finanzieri stavano facendo un giro di perlustrazione per la città quando si sono accorti che il centro sportivo non solo era aperto ma anche in piena attività.

Così hanno invitato il titolare, un 33enne di Barzio, a fermare tutto e mandare a casa clienti e dipendenti, chiudendo la struttura. L’uomo è stato multato e dovrà ora rispondere della sua violazione in tribunale: rischia una condanna e/o un’ammenda come previsto dall’ordinanza firmata dal Ministero della Salute e dal presidente della regione Attilio Fontana.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Coronavirus, la diretta – Oltre 500 contagi, Di Maio: “Casi nello 0,089% dei Comuni”. L’Oms promuove l’Italia: “Misure risolute e veloci”

next

Articolo Successivo

Coronavirus, diario dall’isolamento/5 – Ieri è mancata mia nonna in Puglia: noi figli e nipoti ‘del Nord’ non possiamo darle ultimo saluto

next
meteo