logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Cronache Pongistiche Sardegna del 12 settembre 2018

CAGLIARI, 12 SETTEMBRE 2018 - A MURAVERA IL SECONDO STAGE GIOVANILE REGIONALE

Due stage nello stesso giorno per due finalità differenti. Il tecnico regionale Francesca Saiu vuole vedere i suoi atleti in vista dell’attesissimo Trofeo Coni di tennistavolo (riservato agli under 14) che si terrà a Rimini tra il 20 e il 23 settembre.
E poi non vuol perdere di vista le giovani protagoniste al femminile organizzando il primo stage Rosa stagionale.
Entrambi i gruppi di convocati si ritroveranno a Muravera nel primo pomeriggio di sabato 15 settembre 2018.
Per il Trofeo Coni ci saranno Rossana Antonella Ferciug (Quattro Mori Cagliari), Emanuele Cuboni e Elia Licciardi (Sporting Lanusei), Serena Anedda (Muravera TT).
Quattro le convocate per lo stage Rosa: Sara Congiu, Alice Mattana, Aurora Piras (Muravera TT), Michela Mura (La Saetta).
Tre gli sparring: Simone Boi, Francesco Lai e Marco Sarigu.

OPEN DI CAGLIARI: ESULTANO MACRI’, BROCCIA E DE VITA

Ancora non si registrano le presenze che contrassegnano l’alta stagione pongistica, ma rispetto all’esordio di Nulvi, gli specialisti isolani si sono buttati più massicciamente nella mischia, soprattutto gli iscritti all’Open di Quinta categoria che si è tenuto sabato.
Il Palatennistavolo di Cagliari ha così potuto sondare i primi calpestii in attesa di una stagione che il sodalizio marcozziano presieduto da Raffaele Curcio affronterà su diversi livelli, senza contare le altre società del gruppo che gravita nella sede di via Crespellani.
In attesa che le serie A1, A2, B1 maschili, e le A2, B e C femminili e D1 maschili targate Quattro Mori mostrino le loro potenzialità opposti ai mostri sacri del tennistavolo che conta, gli appassionati sardi si accontentano di guerreggiare simpaticamente in molteplici contese che riservano come sempre piacevoli spunti tecnico- agonistici.
Ricapitolando la due giorni vissuta a Mulinu Becciu i gradini più alti dei podi 5^, 4^ e 3^ categoria sono stati raggiunti rispettivamente da Luciano Macrì (San Orione Rosmarino Carbonia), Gianluca De Vita (La Saetta Quartu) e Massimiliano Broccia (TT Guspini).

III CATEGORIA

Se la giocano in sette con Francesco Broccia (TT Guspini) e Gian Luca De Vita che partono con i favori del pronostico. Dopo la prima fase suddivisa in 2 gironi, il tabellone offre subito la sfida clou tra i due favoriti. La spunta il guspinese che nel turno successivo si deve scontare con il suo papà Massimiliano, vittorioso nell’altra semifinale contro il neo marcozziano Giuseppe Lepori. Broccia senior non si fa impietosire e dopo aver ceduto la prima frazione inanella tre set consecutivi che gli consentono di far sua la coppa in palio.
“Mi aspettavo che nei due tornei domenicali si presentassero più persone. A parte tutto mi sono divertito – ammette Massy Broccia – sia nei 4^, sia nei 3^. Le partite che mi hanno coinvolto maggiormente nei 3^ sono state le sfide con De Vita e con mio figlio Francesco. Riesco ancora a batterlo perché conosco sin troppo bene il suo modo di giocare. Ma a parte questo non sono contento delle sue prestazioni offerte anche nei 4^. Considerato il livello globale poteva vincerli tranquillamente entrambi. Complimenti a Gianluca, l’ho visto in forma smagliante. Ne approfitto per salutare tutti i giocatori del movimento sardo, augurando una buona stagione”.

IV CATEGORIA

In questo caso sono dieci che si sfidano per l’ambita coppa. Tre gironi iniziali e poi l’eliminazione diretta con il favorito Francesco Broccia che in semifinale batte Pietro Pili (San Orione Rosmarino) e poi si deve inchinare al solito De Vita dopo quattro set. A mitigare senza successo la verve agonistica del neo saettino ci ha pensato in semifinale Massimiliano Broccia che si è arreso dopo cinque frazioni, di cui quattro terminate ai vantaggi.
Tra i protagonisti del tabellone anche Licio Rasulo (Torrellas Capoterra) e Matteo Lorrai (La Saetta Quartu).

QUINTA CATEGORIA

Parola direttamente al vincitore sulcitano Luciano Macrì che descrive minuziosamente il suo successo ottenuto fra 43 partecipanti: “Confesso di essere estremamente contento per questa vittoria, che dedico a tutti i miei compagni di squadra, in special modo al più piccolo della compagnia, quel Federico Ibba, che giorno dopo giorno diventa sempre più promettente. Il percorso in questo torneo è stato difficile e complicato, per via degli avversari che ho dovuto affrontare sin dal girone di qualificazione (Paolo Soraggi del Decimomannu, Stefano Conconi del Santa Tecla Nulvi e Dzintars Lai della Marcozzi). Arrivato agli ottavi ho trovato l’inossidabile presidente dell’Azzurra Cagliari Gianni Pomata, con cui sono riuscito a giocare bene ed a non soffrire troppo il suo puntino lungo. Nei quarti affronto Emanuele Marras del TT Oristano con il quale, negli ultimi tempi, ci incrociamo spesso. Emanuele è avversario ostico e difficile da superare, ma usando tanta attenzione e pazienza riesco a vincere. Ecco la semifinale, ed ecco il mio compagno di squadra e allenamento Vito Moccia. Ognuno conosce dell’altro pregi e difetti. Vito parte fortissimo, si aggiudica il primo set, poi nel proseguo dell’incontro riesco a sbagliare meno di lui e ottengo l’accesso alla finale, la stessa di Nulvi di una settimana fa. Ma per mia fortuna l’esito si capovolge. Riesco a giocare nel modo migliore possibile, mentre Luca Pilo del Santa Tecla Nulvi è insolitamente falloso. Probabilmente il lungo viaggio e gli incontri precedenti lo hanno fortemente provato. Ottengo una sofferta, bella ed importante vittoria”.
Nella sua scalata verso la finale Pilo ha superato due saettini, prima Matteo Lorrai agli ottavi e poi Francesco Mascia nel turno successivo. Sudatissimo l’accesso alla finalissima perché Alessandro Polese (Azzurra Cagliari) l’ha costretto al quinto set. ’18 Tra i primi otto anche il presidente Raffaele Curcio (testa di serie n. 2 ed eliminato da Moccia) e la testa di serie n. 1 Mariano Cossellu de La Saetta (estromesso da Polese).

E DOMENICA 16 SETTEMBRE 2018 IL PRIMO TORNEO GIOVANILE STAGIONALE A GUSPINI

Si prospetta un torneo giovanile con buona affluenza. Nel Palatennistavolo n. 2 di Guspini (ingresso asse mediano) si riverseranno tanti virgulti desiderosi di rimettersi in gioco dopo una lunga pausa estiva. I primi a scendere in campo saranno i Giovanissimi (domenica H. 10:00); di seguito Ragazzi, Allievi e Juniores maschili e femminili.L’organizzazione è affidata al TT Guspini del presidente Mauro Tuveri.

Themes
ICO