Italy

Gregoretti, Giorgia Meloni a Quarta Repubblica: "Ne sono certa, Matteo Salvini sarà processato"

Un atto di coraggio, quello di Matteo Salvini, che con il voto della Lega ha fatto passare il "sì" al processo nei suoi confronti sul caso Gregoretti in una Giunta dove la maggioranza, Pd e M5s, avevano disertato temendo, con l'ok al processo, di favorire la Lega con uno slancio decisivo in vista del voto in Emilia Romagna di domenica prossima. E di questo caso, ne parla Giorgia Meloni, ospite a Quarta Repubblica di Nicola Porro in onda su Rete 4: "Sono certa che il 17 febbraio l'aula del Senato manderà Salvini a processo", premette.

Ombre cupe sul futuro del leghista, insomma: "La cosa si voterà comunque in aula. Sono certa che l’aula del Senato, il 17 febbraio, manderà a processo Salvini", ha ribadito la leader di Fratelli d'Italia. E ancora: "La sinistra vuol processare Salvini senza assumersene la responsabilità. Sanno che la stragrande maggioranza degli italiani è contraria al processo a Salvini e vuole difendere i confini italiani. La sinistra oggi in giunta - ha ribadito -, quindi non si è presentata perché non vuole processare Salvini ora visto che c’è la campagna elettorale in Emilia Romagna e pensa che non gli giovi per il voto del 26 gennaio", rimarca la Meloni.

Dunque nel mirino della leader di FdI ci finiscono le sardine: "Loro sono già un partito politico e quel partito politico è il Pd", ha tagliato corto quando le chiedono se le sardine diventeranno un partito. E ancora, una bordata alla sinistra: "Nei salotti mi danno ancora della fascista... lo fa certa sinistra, quando sono disperati", conclude Giorgia Meloni.