Italy

I giallorossi perdono contro il Siviglia ed escono dalla coppa

Una Roma da dimenticare si fa superare agevolmente dal Siviglia agli ottavi di finale di Europa League e dà l'addio definitivo alla competizione.

La prima partita della nuova Roma di Dan Friedkin mostra come ci sia ancora molto da fare per rendere competitiva la compagine capitolina, sconfitta agevolmente dal Siviglia negli ottavi di finale di Europa League. Gli uomini di Fonseca non riescono infatti a trovare minimamente il focus del match, andando sotto di due gol già nel primo tempo e regalando la qualificazione ai quarti agli spagnoli.

Europa League, Roma sconfitta dal Siviglia

A condizionare pesantemente la gara dei giallorossi sono state in particolare le scarse prestazioni di Pau Lopez e di Ibanez, autori di numerosi errori in fase difensiva. Il portiere romanista viene messo sotto pressione dagli spagnoli già al 12esimo da Koundé che con un colpo di testa prende in pieno la traversa avversaria sfiorando un potenziale vantaggio.

La manifesta inferiorità della Roma fa però si che passino soltanto dieci minuti per l’effettivo gol del Siviglia, siglato al 22esimo da Reguilòn sfruttando una percussione dalla trequarti. Nonostante la coppia Cristante-Diawara in attacco i giallorossi non riescono ad emergere e la prima occasione da gol per loro arriva soltanto al 35esimo, ma Diego Carlos salva sicuro contro Zaniolo.

A un minuto dalla fine del primo tempo arriva però il raddoppio del Siviglia con En-Nesyri, che sfrutta un provvidenziale assist in area di Ocampos.

Il secondo tempo non cambia di molto l’atteggiamento con cui la formazione capitolina gestisce la partita, subendo persino il gol del 3 a 0 di Koundé, poi annullato dall’arbitro per fuorigioco. Sul finale arriva anche la traversa di Banega ma la Roma è completamente nel pallone e termina il match con un cartellino rosso per Mancini a causa di una gomitata nei confronti di de Jong.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

nicola pietrangeli

Sport

“Storie di tennis” inizia con un omaggio a Nicola Pietrangeli, per molti il più forte giocatore italiano di tutti i tempi.

inchiesta pattinaggio Francia

Sport

“È il più grosso scandalo”, fa sapere una fonte del ministero dello Sport francese. 21 tecnici ed ex tecnici indagati per presunte violenze sessuali.

roma friedkin

Sport

Il nuovo presidente della Roma sarà Ryan Friedkin, figlio di Dan. Accordo da 591 milioni con Pallotta.

Jakobsen caduta coma farmacologico

Sport

Chi è Fabio Jakobsen, ciclista di 23 anni ricoverato in gravi condizioni dopo essere caduto durante il Giro di Polonia.

Football news:

Valery Karpin: Rostov, segnando un gol, sedeva psicologicamente, ha smesso di premere. Alla fine della forza non è stato
Glebov ha ottenuto il rosso per fallo sul giocatore Maccabi in centro. Var sulla partita no
Aaron Ramsey: i giocatori della Juve si divertono di più con Pirlo
Obameyang sulla decisione di rimanere Nell'Arsenale: Arteta è un fattore chiave. Ha detto: puoi creare un'eredità qui
Kaifanete dal gol di Rostov come dalla tua canzone preferita. Shomurodov con la mosca in contatto chiuso folle passaggio Normanna metri a 40
Valery Karpin: Maccabi è una squadra giocatrice e pressante. Molto pericoloso lasciarla fare tutto
Il Barcellona prenderà l'ultimo tentativo di firmare Lautaro