logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Il problema di una corretta alimentazione. Soprattutto per i malati oncologici

I problemi legati alla malnutrizione, la lotta alle fake news che in questo settore sono all’ordine del giorno, gli obiettivi di una corretta alimentazione… Di tutto questo si è parlato al convegno “Nutrizione… quanta confusione”, organizzato dalla onlus Cancro Primo Aiuto e svoltosi il 18 marzo presso Villa Walter Fontana a Capriano di Briosco (MB).

Di fronte a un pubblico numeroso, sono intervenuti gli esperti del Policlinico San Matteo di Pavia: Paolo Pedrazzoli, direttore UOC Oncologia Medica, che ha parlato del “Perché è importante la nutrizione in Oncologia”; Riccardo Caccialanza, direttore UOC Nutrizione Clinica, che ha affrontato il tema de “La gestione nutrizionale tra evidenze scientifiche e fake news”; e la dietista Annalisa Turri che ha spiegato cos’è “Il counselling nutrizionale per il paziente oncologico”.

«Oggi, purtroppo – ha esordito Pedrazzoli – per molti pazienti si deve parlare di malnutrizione, intesa come progressiva perdita delle riserve energetiche, proteiche e di altri nutrienti, tale da determinare alterazioni della composizione corporea e delle funzioni biologiche e aumentare il rischio di morbidità e mortalità». Un problema che segue il paziente oncologico lungo tutta la malattia e cresce col progredire del tumore e che può determinare complicanze chirurgiche, tossicità da trattamenti, la durata dei ricoveri e degli accessi in ospedale, incremento dei costi dei trattamenti e può incidere sulla mortalità.

Se poi ci si mettono anche le fake news… «Siamo bombardati da “diete alla moda” – ha sostenuto Caccialanza – da quella tisanoreica a quella del gruppo sanguigno fino alla dieta alcalinica: tutte senza alcuno studio di validazione scientifico». E ha esaltato la dieta mediterranea, l’unica che si è dimostrata scientificamente adeguata a prevenire malattie anche tumorali.

In caso di malattia, ha concluso il direttore UOC Nutrizione Clinica del Policlinico San Matteo di Pavia Occorre, occorre quindi «mantenere, incrementare o migliorare qualitativamente l’assunzione di alimenti e di tutti i substrati nutrizionali per soddisfare gli specifici fabbisogni al fine di attenuare e contrastare le risposte metaboliche, mantenere la massa muscolare e lo stato funzionale, ridurre il rischio di interruzioni/sospensioni delle terapie oncologiche, migliorare la qualità di vita e la sopravvivenza».

L’ideale sarebbe un servizio di counselling nutrizionale come quello del Policlinico pavese a cui possono rivolgersi diversi pazienti, da quelli a rischio nutrizionale con calo ponderale e/o difficoltà ad alimentarsi a quelli con incremento ponderale dovuto all’assunzione di terapie ormonali, dai pazienti in attesa di iniziare i trattamenti oncologici fino a quelli che per disinformazione escludono certe categorie di alimenti predisponendosi ad un rischio di malnutrizione. «Il counselling nutrizionale – ha spiegato Turri – è un’attività relazionale svolta tra dietista/nutrizionista clinico e paziente, finalizzata all’ottimizzazione dell’introito alimentare, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo, attraverso strategie dietetico-comportamentali mirate al miglioramento/risoluzione della sintomatologia presente».

Un servizio che andrebbe esteso a tutti gli ospedali.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.

Redazione

La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate il 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .

Themes
ICO