Italy

Il virologo Fauci: "Covid-19 può diventare stagionale"

L'incubo è che il coronavirus non rappresenti un fenomeno temporaneo ma che possa ripresentarsi in futuro. Uno scenario che Anthony Fauci, massimo esperto in malattie infettive negli Usa e membro della task force contro il coronavirus della Casa Bianca, non esclude affatto. Anzi. Secondo il super virologo americano, il coronavirus rischia di diventare stagionale come l'influenza. Come riporta l'agenzia Agi, è ciò che ha affermato l'esperto in un'intervista rilasciata alla Cbs. "A meno che non si riesca a debellarlo a livello globale, ci sono molte probabilità che assuma una natura stagionale", ha osservato Fauci. "Dobbiamo prepararci al fatto che con la prossima stagione vi sia un revival visto che è improbabile - ha sottolineato - che si riesca a cancellarlo dalla faccia del pianeta". Attualmente gli Stati Uniti contano 351,890 contagiati, di cui 18,940 ricoverati e 10,377 morti. Lo Stato di New York il più colpito con più di 119 mila positivi al Covid-19.

Il virologo: "Attendiamo primi risultati fra 8 o 9 giorni"

Fauci, il virologo superstar di origini campane che il Presidente degli Stati Uniti ha voluto a capo della task force per fronteggiare l'emergenza coronavirus, ha spiegato che negli Usa il peggio deve ancora arrivare. "Sfortunatamente - ha spiegato alla Cbs - se guardiamo alla proiezione delle curve continueremo a vedere un'escalation. Inoltre, dovremmo sperare che entro una settimana, forse un po' di più, inizieremo a vedere un appiattirsi della curva e poi scendere. La mitigazione di cui stiamo parlando è la chiave del successo. Però, da un lato, le cose peggioreranno e dobbiamo prepararci. Sarà scioccante per alcuni. Certamente è davvero inquietante osservarlo". Il celebre esperto di malattie infettive ha spiegato di attendersi una prima inversione di tendenza entro "otto o nove giorni". Il virologo ha avvertito che anche se i nuovi contagi si stabilizzeranno, vedemo "ancora una coda di morti" anche se le misure di mitigazione "stanno funzionando".

Lo scontro fra Fauci e il consigliere commerciale di Trump

Chi non condivide le misure adottate dagli Stati Uniti per contenere la diffusione del Cobid-19 è Peter Navarro, consigliere commerciale della Casa Bianca, che rivendica il fatto "di essere in disaccordo con le posizioni di Anthony Fauci", come riporta l'agenzia Adnkronos. "Le mie qualificazioni nel valutare la scienza si rifanno al fatto che sono un esperto di scienze sociali", ha dichiarato alla Cnn, che oggi ha rivelato dell'accesa discussione che Navarro ha avuto con Fauci ed altri membri della task force della Casa Bianca per la lotta al coronavirus. "Io ho un Phd - ha insistito Navarro citando il suo dottorato -e so come leggere gli studi statistici, che siano di medicina, legge, economia o quant'altro". Secondo la Cnn, che pone dubbi sul curriculum di Navarro in merito, Donald Trump dovrebbe fidarsi di Fauci, il quale non "è solo un medico, ma ha lavorato sulle malattie infettive per decenni" oltre essere stato consigliere di "sei presidenti su Hiv/Aids e molti altri problemi di salute nazionali e globali".

Football news:

Madness a Francoforte: Eintracht 34 volte ha colpito il cancello, ma quasi perso (salvato 9 minuti prima del fischio)
Il Real Madrid ha esteso il contratto con Casemiro fino al 2023 (Marca)
Teddy Sheringham: Pogba ha bisogno di andarsene per il Manchester United per comprare qualcuno con la mentalità giusta
In Francia, 400 tifosi sono venuti a calcio illegale. Dopo il gol, hanno corso sul campo
Sulscher sul noleggio di Igalo: spero che possa completare quello che ha iniziato, forse vincendo il trofeo con il Manchester United
Mueller su Alfonso Davis: il corridore di Monaco ruba costantemente la palla all'avversario
Favre su 0:1 con il Bayern: il Borussia meritava un pareggio