logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

L’antico legame tra Massignano e l’Istituto d’arte “Preziotti” di Fermo

MASSIGNANO

di Luigi Verdecchia

MASSIGNANO – In questi giorni si stanno svolgendo, con mostre, incontri, esperienze e spettacoli, i festeggiamenti per i 60 anni dalla sua fondazione dell’Istituto d’Arte Statale “Umberto Preziotti” di Fermo, ora Liceo Artistico Statale. Il Liceo è stato fondato nel 1959 dall’architetto fermano Umberto Preziotti che dopo aver conseguito la laurea in architettura a Firenze si dedicò alla riorganizzazione di varie scuole d’arte in Italia tra cui quelle di: Mantova, Fano, Sesto Fiorentino e per ultima quella nella sua città natale. Il legame tra Massignano e il Liceo Artistico è nelle origini della famiglia del suo fondatore, infatti gli avi di Umberto sono originari proprio di Massignano.

Da una ricerca condotta dal signor Gianfranco Speranza negli anni ottanta nell’archivio storico parrocchiale, su richiesta di un nipote del Preziotti Paolo Landi, si è scoperto che i Preziotti, erano una nota e stimata famiglia di vasai (fiorente attività di quegli anni), che emigrò a Fermo nei primi anni del ‘600, smentendo la tesi che la famiglia provenisse da un paese del fermano. Un altro nipote di Umberto di professione architetto, residente a Firenze, ha donato tre fischietti in terracotta al Museo Comunale di Massignano nominate come “Monache cappellute” che si possono ammirare nella loro originalità.

Negli anni Massignano ha dato sempre un fattivo contributo all’Istituto d’Arte sia in termini di docenti sia di allievi, che sono diventati taluni affermati professionisti, mentre altri studenti universitari. Tra i docenti che hanno perpetrato il loro servizio nel liceo fermano si ricordano: l’architetto Nicola Caputo scomparso alcuni anni fa e le professoresse di lettere Ines Gerardi e di discipline geometriche Antonietta Simoni attualmente collocate entrambe in quiescenza. L’intitolazione della scuola ad Umberto Preziotti cittadino fermano con origini massignanesi dà certamente lustro al nostro piccolo paese.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Themes
ICO