Italy

Lazio – Inter 2-1: biancocelesti scavalcano i nerazzurri e salgono a 1 punto dalla Juve

ANSA/ANGELO CARCONI

ROMA – Vittoria in rimonta della Lazio che all’Olimpico supera 2-1 l’Inter scavalcando i nerazzurri in classifica e proponendosi come anti-Juve per la lotta scudetto. Primo tempo equilibrato spezzato dal primo gol italiano di Ashley Young al 44′ ma nella ripresa la squadra biancoceleste ribalta il risultato. Al 50′ è Immobile su rigore a pareggiare i conti, al 69′ la rete della vittoriadi Milinkovic-Savic. In classifica la Juventus resta da sola in vetta con 57 punti, uno in più della Lazio, a 54 l’Inter.

La prima occasione dell’incontro è di marca nerazzurra: su corner di Candreva Godin svetta di testa ma non trova la porta. All’8′ improvvisa giocata di Milinkovic-Savic che di destro lascia partire dal limite un tracciante che si stampa sulla traversa. Sponda di Lukaku per l’accorrente Candreva che entra in area e scarica al centro ma la difesa biancoceleste spazza. Partita molto tattica e in sostanziale equilibrio tra le due squadre che vantano le migliori difese della Serie A. Al 19′ contropiede dell’Inter orchestrato da Brozovic che vede Lukaku, il tiro dell’attaccante belga viene respintoda Strakosha in angolo. Quattro minuti più tardi Immobile lavora un pallone in area e lascia aLeiva che spara alto. Ancora Immobile, dal limite il bomber biancoceleste un po’ sbilanciato calcia sopra la traversa. Al 29′ contropiede nerazzurro con Lukaku che serve Candreva, il tiro viene murato da un difensore. Al 44′ potente destro dai 25 metri di Candrevarespinto da Strakosha, sulla ribattuta Ashley Young si coordina e di destro insacca, per l’ex Manchester United si tratta del primo gol in Italia. A inizio ripresa, minuto 50′, rigore per la Lazio: su un pallone alzato da un difensore nerazzurro De Vrij commette fallo su Immobile, l’arbitro Rocchi non ha esitazioni a indicare il dischetto. Dagli 11 metri si presenta Immobile che spiazza Padelli per l’1-1. La reazione della squadra di Conte è una punizione di Lukaku alta. Al 57′ Lautaro per Lukaku che entra in area, il tiro viene deviato in angolo in scivolata da Acerbi.

. ANSA / ELISABETTA BARACCHI

Inzaghi ha cambiato: Lazzari e Correa in campo al posto di Jony e Caicedo. Ma al 69′ un tiro di Marusic e’ stato respinto sullalinea da Brozovic, poi Vecino ha toccato e Milinkovic di sinistro ha insaccato. L’Inter ha cercato di rimediare. Moses e’ entrato alposto di Candreva, Erikson per Brozovic. Un gol di testa di Lautaro e’ stato annullato per evidente offside. Immobile, in fuga verso la porta, non e’ riuscito a tirare: occasione perduta. Poi Padelli ha impedito a Immobile di segnare il terzo gol. Conte ha fatto entrare Sanchez per Godin, ma il risultato non e’ cambiato.

TABELLINO:

LAZIO (3-5-2): Strakosha 6; Luiz Felipe 6.5, Acerbi 6.5, Radu 6;Marusic 6, Milinkovic-Savic 7.5, Leiva 6 (34′ st Cataldi sv), LuisAlberto 6, Jony 5.5 (18′ st Lazzari 6.6); Caicedo 5.5 (18′ stCorrea 6), Immobile 7.  Allenatore: Inzaghi 6.5.

INTER (3-5-2): Padelli 5.5; Godin 6 (41′ st Sanchez sv), de Vrij5.5, Skriniar 6; Candreva 6.5 (31′ st Moses sv), Vecino 6,Brozovic 6 (32′ st Eriksen sv), Barella 6, Young 7; R. Lukaku 5.5,Lautaro Martinez 5.5. Allenatore: Conte 5.5.

ARBITRO: Rocchi di Firenze 6.

RETI: 44′ pt Young; 5′ st Immobile (rig.), 24′ st Milinkovic-Savic.

NOTE: serata serena; terreno di gioco in buone condizioni.Ammoniti: de Vrij, Leiva, Luiz Felipe, Godin, Lazzari, Inzaghi,Milinkovic-Savic. Angoli: 6-4 per la Lazio. Recupero: 2′; 5′