Italy

Libia, ricevuti alla Farnesina familiari dei pescatori italiani

Roma, 22 set. (LaPresse) - I familiari dei pescatori italiani fermati in Libia a seguito del sequestro dei motopescherecci "Medinea" e "Antartide" sono stati oggi ricevuti alla Farnesina dal Capo dell'Unita di Crisi del ministero, in costante contatto con loro fin dalle prime fasi del fermo. È quanto si legge in una nota. L'incontro, svoltosi su indicazione del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ha consentito di confermare ai familiari dei connazionali che la Farnesina continua a lavorare sul caso senza sosta con tutti gli attori internazionali rilevanti. E' stato quindi loro ribadito il massimo impegno del Governo e del Ministero per raggiungere più rapidamente possibile una positiva soluzione della vicenda.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata

Football news:

Kuman su Griezmann: i gol arriveranno, non ne dubito. Deve continuare a lavorare
Maguire Pro 1:6 da Tottenham: sembrava una crisi. Siamo stati devastati, non ci aspettavamo questo
Wenger sulla Super League europea: L'APL supera il resto del campionato, stanno cercando di distruggere questo vantaggio
Candidato presidenziale Barca Font: è necessario restituire Pep, Xavi, Iniesta, Puyol per creare un progetto competitivo
Mancini su balotelli: mi dispiace vederlo in questo stato. All'età di 30 anni, ha dovuto raggiungere la maturità
Fabio Capello: Barcellona potrebbe segnare la Juve 8 gol invece di 2. La differenza delle squadre è scioccante
Nagelsmann si vantava che Lipsia avrebbe letto qualsiasi schema del Manchester United-e ottenuto 0:5. Sulscher lo ha sorpreso comunque, e poi ha finito con Rashford