logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

Michael Schumacher, foto rubate in vendita a 1 milione ma la news è del 2016

Michael Schumacher e la moglie Corinna – LaPresse
in foto: Michael Schumacher e la moglie Corinna – LaPresse

Alcune foto rubate di Michael Schumacher sono state offerte a diverse testate a 1 milione di euro. Il britannico Mirror torna sulla notizia che fece scalpore qualche anno fa, quando venne a galla che “uno sconosciuto” aveva offerto in segreto ad alcuni redattori “una foto di Schumacher” chiedendo ingenti somme di denaro per la pubblicazione. La vicenda era stata intercettata dall’agenzia RTL e, in seguito allo scoop, venne addirittura avviata un’indagine sul caso. La foto avrebbe mostrato Schumacher al suo capezzale e sarebbe stata scattata nella sua casa di Gland, in Svizzera, dove il tedesco a tutt'oggi sta affrontando il difficile percorso di riabilitazione.

Foto di Schumacher, ma la notizia è del 2016

Il massimo riserbo sulle condizioni di salute del sette volte campione di Formula 1 che la famiglia continua a mantenere a distanza di più di sei anni dall’incidente sugli sci del 29 dicembre 2013 genera spesso confusione, e pure redazioni che in molti casi sono ritenute attendibili, rischiano di incappare in qualche errore. Così, anche su Gazzetta dello Sport, a distanza di quasi tre anni, la notizia viene riportata oggi a caratteri cubitali. Peccato che tutto sia già accaduto da tempo, e addirittura l’indagine conclusa. “Per il sette volte campione del mondo di F.1 si tratterebbe di una gravissima violazione della privacy – ritiene la Rosea –  avvenuta nonostante il rigido e rigoroso protocollo di riservatezza innalzato attorno a lui alle sue condizioni dalla sua famiglia. La moglie di Michael, Corinna, si è subito attivata per difendere la privacy e la sicurezza dell’ex pilota di Ferrari e Mercedes, rivolgendosi ai suoi avvocati e alla polizia svizzera per impedire che queste foto possano essere pubblicate, alimentando così ulteriori speculazioni sulle sue reali condizioni”.

Stretta privacy sulle condizioni

Noi di Fanpage.it, che abbiamo sempre seguito da vicino la triste vicenda di Schumacher, quando nel 2016 si parlò per la prima volta di scatti rubati, avevamo pubblicato il nostro articolo che i più curiosi possono consultare a questo link. Ad oggi non risulta che ci siano nuove foto in circolazione nonostante l’assedio della residenza sul lago di Ginevra non sia mai terminato. Attorno alla casa del tedesco ci sarebbero spesso appostamenti di paparazzi e la rivista svizzera Blick ha più volte parlato di aneddoti riguardanti fotografi piazzati e droni in volo per avere immagini recenti del campione. Dal giorno dell’incidente, Schumacher non è mai apparso in pubblico e la sua storica portavoce Sabine Kehm ha più volte sottolineato come la “sua salute non sia una questione pubblica”. A conoscere le sue condizioni sono pochi amici vicini alla famiglia, tra cui il presidente della Fia Jean Todt che lo scorso anno ha rivelato di avergli fatto visita e di aver visto un GP di Formula 1 insieme a lui. Come Todt, che lavorava alla Ferrari negli anni d’oro di Schumacher, anche l'ex presidente di Maranello Luca Cordero di Montezemolo è tra le poche persone ad essere a conoscenza della sua reale situazione anche se le dichiarazioni di speranza rilasciate dal manager romano non hanno mai violato la fiducia della famiglia Schumacher.

Themes
ICO