Italy

Migranti, la Ocean Viking salva 92 persone: tra loro 19 bambini non accompagnati

Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Questa mattina la nave umanitaria Ocean Viking ha soccorso 92 persone a largo della Libia. La Ong ha segnalato la presenza a bordo del gommone sovraffollato di donne in stato di gravidanza e diversi minori. Inoltre, i sopravvissuti sarebbero stati in ipotermia e ricoperti di carburante al momento del soccorso, che è risultato in un'operazione complessa. "Breaking: 92 persone appena soccorse dalla Ocean Viking fra cui donne incinta e bambini, da un gommone sovraffollato a 30 miglia nautiche dalla costa della Libia. Operazione complessa. Ipotermia e mal di mare per molti dei sopravvissuti, molto deboli e ricoperti di carburante", ha scritto l'organizzazione Sos Mediterranee su Twitter.

Qualche ora più tardi l'organizzazione umanitaria ha comunicato: "Delle 92 persone soccorse dalla Ocean Viking oggi, 32 sono minori non accompagnati. 10 di loro hanno meno di 15 anni e il più piccolo a bordo ha 6 mesi. Fra i sopravvissuti anche 5 donne incinte".

Pochi giorni fa la Ocean Viking era sbarcata a Pozzallo, in Sicilia, dopo aver soccorso 39 migranti sempre al largo delle coste libiche. Sos Mediterranee aveva pubblicato sui suoi profili social un video che ritraeva uno degli attivisti a bordo comunicare ai naufraghi che sarebbero presto sbarcati in un porto sicuro. "Ai 39 sopravvissuti, salvati dalla Ocean Viking da un'imbarcazione in legno nel Mediterraneo tre giorni fa, è appena stato assegnato Pozzallo, in Sicilia, come porto sicuro di sbarco. Dopo essere fuggiti da violenze e il conflitto armato in Libia, i migranti a bordo sono sollevati nel sapere che presto potranno sbarcare", aveva scritto la Ong.

"Gli addii sono sempre difficili, ma i team di Sos Mediterranee e di Medici Senza Frontiere (le due Ong a cui fa capo la nave umanitaria Ocean Viking, ndr) sono contenti di vedere i sopravvissuti in un luogo sicuro, dopo essere stati soccorsi dal Mediterraneo quattro giorni fa", aveva comunicato in seguito l'organizzazione.