This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Ponte Morandi, c'è l'accordo transattivo Ma il Mit non chiede i danni ad Aspi

Economia

Ponte Morandi, c'è l'accordo transattivo. Ma il Mit non chiede i danni ad Aspi

Atlantia comunica "di aver ricevuto informazione, da parte di Autostrade per l'Italia, dell'avvenuta sottoscrizione dell'Atto Transattivo tra la stessa societa' concessionaria autostradale e il Ministero delle Infrastrutture e delle Mobilita' Sostenibili". Tale firma, si legge in una nota, "posta a chiusura del procedimento di contestazione per presunto grave inadempimento avviato a suo tempo dal Concedente in seguito al tragico crollo del Ponte Morandi, rappresenta un importante passo in avanti per il soddisfacimento della condizione sospensiva prevista dal "Contratto".

L'Atto Transattivo "soddisfa ogni pretesa risarcitoria del Concedente - cosi' come qualora definitivamente approvato, per quanto di competenza, dai rispettivi organi deliberanti dei suddetti Enti territoriali liguri - nei confronti della Concessionaria, destinando specifiche risorse al territorio ligure coerentemente con le esigenze rappresentate dalle predette istituzioni locali".

Aspi-Mit, "colpo di scena" sulla richiesta danni

Il Fatto Quotidiano parla di "colpo di scena", e spiega: "Il Mims (ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili) e la Presidenza del Consiglio chiedono i danni a tutti gli imputati tranne uno: Autostrade per l’Italia". E aggiunge: "Il ministero chiede i danni solo a una delle due società coinvolte, Spea Engineering, azienda controllata da Aspi che aveva il compito di effettuare i monitoraggi delle opere, che a questo punto si candida a diventare una bad company. E li chiede pure ai suoi ex dirigenti, sotto inchiesta per i mancati controlli".

Iscriviti alla newsletter