Italy

Proteste a Firenze, i manifestanti bloccati dalla polizia

FIRENZE – Alla fine sono arrivati. Dopo annunci contro annunci, volantini non firmati e appelli sui social, in duecento stasera hanno partecipato alla manifestazione non autorizzata nel centro storico di Firenze contro il decreto del presidente del consiglio. Urlando slogan contro governo, polizia e giornalisti, i manifestanti hanno prima cercato di entrare in piazza della Signoria: bottiglie fumogeni e mortaretti sono stati tirati contro che ha fatto una leggera carica di alleggerimento, ma il cordone delle forze dell’ordine in assetto anti-sommossa li ha fatti desistere. Un gruppo ha poi cercato di avvicinarsi alla Galleria degli Uffizi ma anche in questo caso l’accesso è stato bloccato dalle forze dell’ordine.

Un altro gruppetto di manifestanti è stato invece intercettato e bloccato dalle forze dell’ordine in piazza della Repubblica. Tutti gli ingressi di piazza della Signoria sono stati sigillati dalle forze dell’ordine con cordoni e mezzi blindati. Intorno alle 21.30 da piazza della Signoria si sono poi radunati davanti al Battistero in piazza del Duomo, sempre tenuti sotto controllo dalle forze dell’ordine, e alcuni si sono seduti a terra. Dai manifestanti è poi partito il grido «Libertà, libertà».

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che sta seguendo l’evoluzione della manifestazione, aveva lanciato un appello ai concittadini a disertare la manifestazione non autorizzata. «Ci sono delle piazze — ha detto Nardella — che inneggiano all’odio e alla violenza, che tutti noi unitamente, istituzioni e cittadini, dobbiamo assolutamente condannare e combattere. Io dico ai fiorentini, ai toscani: manifestate la vostra rabbia, la vostra sofferenza. il vostro dolore, ma fatelo come lo sta facendo la stragrande maggioranza. L’altro giorno eravamo in piazza del Duomo con i ristoratori, in piazza Signoria con i tassisti, poi siamo andati in piazza Santa Croce, quindi ognuno ha il diritto di manifestare, ma questo non può mai avvenire al di fuori della legge». E la manifestazione di stasera è illegale.

Football news:

Anton Ferdinand sullo scandalo razzista con Terry: Mi hanno mandato un proiettile per posta. Gli insulti nei social network sono venuti ogni ora
Man City ha offerto 19 milioni di euro tenendo conto dei bonus per 17 anni, centrocampista argentino Sarmiento
Rehagel e ' un delinquente che non accetto scuse. La storia del trauma più terribile nella storia della Bundesliga
Le elezioni presidenziali del Barcellona si terranno il 24 gennaio
Koke: per battere il Bayern, è necessario condurre una partita quasi perfetta. Spero che la loro serie senza sconfitte si Interrompa domani
Leo può riportare Müller, boateng e hummels in Germania, se ci saranno molti infortuni
Nacho sul gioco del Real Madrid: quindi i titoli non vengono vinti. Stiamo lavorando per migliorare