Italy

Regionali, Meloni: “FdI ha fatto il massimo possibile”. Zaia ‘rassicura’ Salvini: “Nessuna mira a scalate nel partito”

Giorgia Meloni commenta i risultati delle Regionali: “Il Governo non è più forte”.

ROMA – Le Regionali hanno rafforzato Fratelli d’Italia come detto dalla stessa Giorgia Meloni ai microfoni del Corriere della Sera: “Io so che il mio partito ha fatto il possibile, non potevamo fare di più. In futuro faremo tutte le valutazioni del caso, ma io non sono una persona che si mette a dare la colpa agli altri“.

Un passaggio anche sul Referendum: “Il sì ci rende soddisfatti. Il M5s non si deve azzardare a politicizzare questo voto perché se fosse stato per noi non si sarebbe nemmeno fatto. Non abbiamo sostenuto il referendum. I 5Stelle hanno ottenuto l’effetto contrario con l’election day visto che molte persone pur di andare contro il Governo hanno espresso il loro no“.

L’attacco al Governo

Da parte della leader di Fratelli d’Italia non sono mancati gli attacchi al Governo: “E’ evidente il disallineamento tra questo Parlamento e le forze che ne fanno parte. E’ vero che il taglio dei parlamentari andrà completato con una riforma costituzionale più ampia, ma non possono essere questa Camera e questo Senato a portarla a termine […]“.

La maggioranza – ha aggiunto Giorgia Meloni – ha perso un’altra Regione. Il M5s si sta riducendo ai minimi termini. La sinistra ha giocato sulla paura di perdere la Toscana come aveva fatto con l’Emilia per far passare come una vittoria la riconferma nei territori dove governano da tempo. Un giochetto che dura poco“.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Zaia ‘rassicura’ Salvini

Nel Centrodestra tiene banco anche il possibile dualismo tra Luca Zaia e Matteo Salvini. A rassicurare il leader di via Bellerio è lo stesso presidente del Veneto: “Nessuna mira a scalate nel partito nazionale“. E che poi ha aggiunto: “Noi vogliamo tenere in prima fila il Veneto. Abbiamo i riflettori puntati su di noi con sanità e Olimpiadi […]“.

Football news:

Arteta dopo 3-0 con Dundalk: ora sarà più difficile per me scegliere la formazione di partenza Dell'Arsenal
Cherchesov si è congratulato con Maradona per il suo 60 ° anniversario: la felicità umana, Diego!
Il Milan è il primo club a segnare 3 giocatori nati dopo il 1 ° gennaio 1999
Zenith deve proteggere Semak. Potrebbe diventare una leggenda come Semin per loco. Sabitov di coach pietroburghesi
L'attaccante dei Rangers Alfredo Morelos
Tottenham il primo tra i club di premier league ha perso in stagione di europa
Arsenal non ha perso la casa per la prima volta dal 1 ° Luglio. Il portiere Runarsson ha debuttato per i londinesi