logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy
An article was changed on the original website An article was changed on the original website An article was changed on the original website An article was changed on the original website An article was changed on the original website An article was changed on the original website An article was changed on the original website An article was changed on the original website An article was changed on the original website An article was changed on the original website

Roma, ragazza muore per un tumore: il fidanzato si suicida

policlinico gemelli

Un ragazzo si è suicidato a Roma: non aveva superato la perdita della fidanzata, morta per un tumore a marzo.

Ha deciso di togliersi la vita perché non riusciva più a stare senza di lei. Due mesi dopo la morte della fidanzata a causa di un tumore, il 23 maggio 2019 un ragazzo di 32 anni si è gettato dall’edificio accanto al Policlinico Gemelli di Roma.“Voglio stare con lei”: così in un bigliettino ha spiegato la ragione per cui lo ha fatto.

La morte del fidanzato

I due ragazzi passavano tutto il tempo insieme: si erano innamorati nel 2013 e da allora non si erano più mollati. Alla fine del 2018, è arrivata la cattiva notizia. Alla ragazza è stato diagnosticato un tumore aggressivo, che ha decretato la fine della sua vita nel mese di marzo del 2019. Il fidanzato non ha superato la grave perdita. Da quel giorno, sul suo profilo Facebook pubblicava sempre fotografie e messaggi seguiti da una dedica alla giovane. Ad un certo punto non è più riuscito a resistere al dolore e si è convinto che non sarebbe riuscito più a vivere senza la fidanzata.

Così ha preso una decisione drastica: si è buttato dall’edificio accanto al Policlinico Gemelli di Roma, l’ospedale dove la sua ragazza ha lasciato questo mondo per sempre all’età di 30 anni. Secondo i testimoni, prima di lanciarsi si sarebbe idealmente rivolto alla giovane scomparsa gridando: “Sto arrivando, angelo mio”. Quando sono arrivati i soccorsi, non c’è stato nulla da fare: era già morto. Prima di suicidarsi, il 32enne ha lasciato un messaggio. In un bigliettino ha spiegato il motivo che lo ha spinto a compiere il folle gesto: “Voglio stare con lei”. La procura di Roma ha deciso di aprire un fascicolo per indagare su come è avvenuto il suicidio.

© Riproduzione riservata

Leggi anche

cade in stazione

Cronaca

Il ragazzo è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Niguarda. Le sue condizioni sono tragiche.

napoli motociclista investe donna

Cronaca

Il centauro viaggiava a velocità troppo sostenuta mentre guardava lo smartphone: sono queste le ipotesi che hanno provocato l’incidente.

sciame-d-api

Cronaca

Le api stavano effettuando la cosiddetta sciamatura, inseguendo cioè la loro regina alla ricerca di un luogo dove costruire un nuovo alveare.

piacenza avvelena marito detersivo

Cronaca

La donna avrebbe “corretto” con un po’ di detersivo l’acqua che beveva il marito: denunciata per lesioni personali aggravate.

All rights and copyright belongs to author:
Themes
ICO