Italy

Sanremo 2021, la diretta della quarta serata. Fiorello è sempre show: “Il pe*e di questo mollusco sai cosa fa? Si stacca e va per la sua strada…” – FOTO e VIDEO

Venerdì equilave a quarta serata. Il Festival di Sanremo 2021 è un passo dal rush finale. Stasera verrà eletto il vincitore tra le Nuove Proposte (uno tra Folcast, Wrongonyou, Gaudiano e Davide Shorty), e poi si esibiranno tutti e 26 i cantanti del Festival. La prima sarà Annalisa, l’ultimo Random. In quel della sala stampa girano scalette, non ufficiali, che parlano di una chiusura alle 2.34. Se questo orario dovesse essere confermato, si rasenterebbe la follia. Gli ospiti della serata? Ve li diciamo in ordine di uscita: Beatrice Venezi, Barbara Palombelli, Mahmood, Alessandra Amoroso (anche con Emma), Matilde Gioli, oltre agli immancabili Achille Lauro e Ibrahimovic. Armatevi di caffè, si parte!

CRONACA ORA PER ORA

22.20 – Gag tra Fiorello e Amadeus, un po’ Villaggio Valtour, ma ci vuole anche questo. La prossima in gara è la Berti. Orietta è sempre Orietta: canta “Quando ti sei innamorato” da immobile, ma riempie la scena con la sua voce. Impeccabile, elegante: ci voleva. Subito dopo, Amadeus accoglie Ibrahimovic. Lo presenta come “il supereroe del Festival”. Il calciatore risponde: “Mi hai sottovalutato”. Tra loro continua un gioco di ruolo: Ibra “megalomane” autoironico, Ama vittima sacrificale. Presenta Colapesce e Dimartino, che sono dati per potenziali vincitori di questo Festival. E’ loro la canzone più trasmessa in radio. Effettivamente la canzone convince ed è “leggerissima”. Ci piace.

22.05 – La donna della serata è Barbara Palombelli, il volto più presente in tv con tre programmi all’attivo. Amadeus l’ha scelta proprio per questo con l’idea di nonna-valletta. “Sanremo era il mio sogno”, dice. Fiorello, con lei, mette subito le cose in chiaro: “Io sono amorino, lui è patato”. Lei risponde: “Io lo chiamo Franci, o cucciolo”, parlando del marito Francesco Rutelli. Il primo Big che presenta è Noemi. “Glicine” è un bel pezzo, anche se alla fine della terza serata è finita fuori dalla top ten. Tra gli autori c’è anche Mahmood (che si firma come Trattroli, un collettivo). Lei è carica, ha voglia di fare bene.

21.55 – La gara prosegue con i Nazi-, ehm, i Maneskin (la citazione è di Orietta Berti). Ogni volta vederli sul palco regala energia. Damiano ha un body, i fiori di Sanremo li prende lui al posto della collega Victoria. “Zitti e buoni”, potrebbero arrivare sul podio.

21.45 – È Annalisa la prima a esibirsi per la gara dei Big. Amadeus dice che le posizioni in classifica sono tutte molto ravvicinate, i giochi possono cambiare. Stasera votano i colleghi della sala stampa. Subito dopo, arriva Aiello. Smalto nero, vestito con le piume: deve riscattarsi dalla penultima posizione provvisoria. Sui social la sua prima esibizione è diventata un meme, stasera sembra più misurato e urla di meno. “Sesso e ibuprofene” ormai è un must.

21.35 – Vengono consegnati i premi. Beatrice Venezi, intanto, rivendica il titolo di Direttore (e non Direttrice) d’Orchestra. “Che sia direttore o direttrice, oltre a essere brava è anche bellissima”, dirà Amadeus più tardi. Wrongonyou vince il premio della critica Mia Martini. Davide Shorty si aggiudica il premio Lucio Dalla. E la vittoria? Il premio viene consegnato dal Presidente della Liguria Giovanni Toti, che dice: “Era un festival difficile, avete riempito una platea vuota. Avete fatto sorridere chi vi guarda da qualche ospedale, qualche paziente, qualche infermiere”.

21.25 – La vittoria va a Gaudiano. Secondo Shorty, terzo Folcast, quarto Wrongonyou. Il vincitore si commuove e dedica la vittoria al papà scomparso due anni fa. “È qualcosa di eccezionale quello che è successo. La dedico a mio padre, alla mia famiglia, alle persone che mi hanno sostenuto. Mio padre è andato via due anni fa, adesso lo sento qui con me. Grazie a tutti”.

21.15 – Ma ecco la gara dei giovani. Stasera verrà proclamato il vincitore. Amadeus si affianca la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi, che era già stata giudice di Ama Sanremo e Sanremo Giovani. Primo Davide Shorty, poi Folcast, Gaudiano e Wrongonyou.

21.05 – Pronti, partenza, via. “Stasera ci sono tutti, i Giovani e i Vecchi, finché le forze non abbandoneranno i nostri corpi”, scherza Fiorello, che ha sceso le scale sulle note di “Wake me Up Before You Go-Go” con una parrucca per assomigliare a Sabrina Salerno. Più tardi, infatti, lui e Amadeus interpreteranno “Siamo donne”: Fiore sarà Sabrina, Ama Jo Squillo. “Celebreremo questo duetto con un testo molto importante”, è la promessa. Ne vedremo delle belle.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Sanremo 2021, Simona Ventura è positiva al Covid-19: salta la finale. Stasera Barbara Palombelli co-conduttrice

next
meteo

Football news:

Cosa abbiamo imparato sulla Super League lunedì? Il Bayern e il Borussia non ci saranno, i giocatori e gli allenatori non hanno detto nulla
Milner sulla Super League: i giocatori non hanno diritto di voto. L'attuale sistema è molto buono
Attaccante di Leeds Bamford sulla Super League: è sbagliato, siamo scioccati. Il rumore che si alza è sorprendente. È un peccato che questo non funzioni con il razzismo
Klopp su Liverpool in Super League: è abituato che i proprietari prendano decisioni senza di me. Mi sento responsabile per il rapporto del club con i fan
I club non dalla Super League promettono 400 milioni di euro di pagamenti solidali. Da Champions League ottengono 140 milioni
Milner sulla Super League: non mi piace. Spero che questo non sarà
Twitter Leeds Pro 1-1 con il Liverpool: pareggia in una partita con la squadra della Super League nel finale