Italy

5G, sul tavolo dell'esecutivo il dossier sulla rete mobile di quinta generazione

Palazzo Chigi

Connessioni ultraveloci e possibile apporto del Recovery Fund i primi argomenti del dopo voto

24 settembre 2020E' iniziata a Palazzo Chigi la riunione sul 5G alla quale partecipano, oltre al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, i ministri dell'Economia, Roberto Gualtieri, dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, della Politiche Europee, Vincenzo Amendola, della Difesa, Lorenzo Guerini, degli Esteri, Luigi Di Maio, e con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro. 

Al centro dell'incontro il dossier 5G,  primo tema che il presidente del Consiglio mette sul tavolo dell'esecutivo, all'indomani del voto. Un tema scottante non solo in relazione ai progetti del governo sulla rete unica e le telecomunicazioni, con il possibile apporto del Recovery Fund, ma anche in vista della prossima visita a Roma del segretario di Stato americano, Mike Pompeom che sarà a Roma il 30 settembre e alle autorità italiane dovrebbe rilanciare la preoccupazione che il colosso della tecnologia cinese, Huawei, possa trasmettere i dati a Pechino. Una linea - legata alla sicurezza nazionale - rilanciata anche dal Copasir.

  Alla riunione a Palazzo Chigi sono invitati i capi delegazione di maggioranza e non è escluso che si parli più in generale dell'agenda di governo.

Tim incontra Cdp e operatori


Intanto, a proposito della rete unica, lunedì scorso si è tenuto un vertice tra l'ad di Tim , Luigi Gubitosi, quello di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo, e i vertici degli operatori alternativi, ossia Aldo Bisio, ad di Vodafone Italia, Jeffrey Hedberg, ad di WindTre e Maximo Ibarra, ad di Sky Italia. Quest'ultimi si sono detti favorevoli al progetto di rete unica, auspicando che "possa svilupparsi in maniera coerente con le premesse, dando vita a un operatore non verticalmente integrato, e pertanto capace di garantire condizioni di neutralità e indipendenza rispetto a tutti gli operatori'.

Intanto,  Il presidente di Open Fiber Franco Bassanini in un tweet ribadisce la sua posizione. "Penso che una rete unica, indipendente, wholesale only, tutta in fibra, sarebbe utile al Paese. Se non si potesse fare, allora meglio continuare con la competizione infrastrutturale" chiarisce. 

Football news:

A Neymar, più spesso tutti falliscono nei primi 5 campionati dall'inizio della stagione. Manet-nella top ten
Mbappe teme di rinnovare il contratto con il PSG senza la possibilità di lasciare il club
Lucescu dice che è stato lui nel 1998 a lasciare Pirlo sul campo per la prima volta. Questo non è del tutto vero
A brunu riguardo al calcio di rigore: sono un uomo, succede. Il prossimo segnerà esattamente
Neymar vuole estendere il contratto con il PSG, ma il club non ha ancora iniziato i negoziati. L'ambiente del giocatore è angosciato da questo
L'arbitro Oliver è stato nominato per la partita Bayern-atletico in Champions League. Ha lavorato per il gioco Everton-Liverpool
Ex giudice Halsey: stupito che Pickford non è stato dato il rosso. Ha messo in pericolo la salute di Van Dyck