Italy
This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

74° Prix Italia: al via la cinque giorni a Bari


BARI - Cinque giorni di incontri internazionali, dibattiti, masterclass, anteprime e proiezioni: tutto questo a Bari, dal 4 all’8 ottobre per il 74° Prix Italia, il Concorso internazionale promosso dalla Rai che premia il meglio delle produzioni tv, radio e web.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, parteciperà questo pomeriggio alle ore 15.00, dal palco del Prix Italia allestito in piazza del Ferrarese a Bari, allo speciale, in diretta su Rai Tre, condotto dalla giornalista Carlotta Balena del Tgr Puglia. Alla diretta prenderà parte il direttore TGR Alessandro Casarin.

Un’edizione dedicata alla sostenibilità e realizzata in collaborazione con Regione Puglia e Pugliapromozione.

Appuntamento il 4 mattina al Teatro Petruzzelli per la Cerimonia di inaugurazione e il 7 sera al Teatro Kursaal per la Premiazione: oltre 300 i programmi in concorso di cui 31 in shortlist. Molte altre le location per un Festival diffuso e accessibile: lo Spazio Murat e l’ex Mercato del Pesce, edificio monumentale restituito per l’occasione alla città, Santa Scolastica, fino all’area del porto, dove verrà realizzato un grande murales.

Molti i momenti di confronto, come il dialogo tra la presidente Rai Marinella Soldi e il direttore generale della BBC Tim Davie, in onore dei 100 anni dell’emittente britannica, o il faccia a faccia tra e Francesca Spatolisano, Segretario Generale Aggiunto dell’Onu e il portavoce di Fridays For Future Marco Modugno. Tutti gli eventi sono gratuiti previo accredito dal sito https://www.rai.it/prixitalia/

"Abbiamo dedicato la 74ª edizione del Prix Italia alla Sostenibilità perché è un tema fondamentale. Riguarda il cambiamento climatico ma anche i diritti, l’inclusione, le diverse abilità, l’istruzione - dichiara la Presidente Rai Marinella Soldi -. Il titolo della manifestazione è ‘Sustainable Me’: ciascuno di noi può essere protagonista di un cambiamento positivo, con il suo impegno, con i suoi gesti quotidiani. In Rai abbiamo deciso di porre la sostenibilità al centro delle nostre strategie – prosegue la Presidente Soldi - per realizzare al meglio la nostra missione di servizio pubblico. Il Prix Italia è anche occasione di valorizzazione del territorio, uno dei nostri compiti fondamentali. Quest’anno si terrà in Puglia, a Bari, una regione e una città che si sono mostrate davvero entusiaste di poter ospitare la 74ª edizione. Bari, crocevia millenario di culture è luogo ideale per un concorso che vuole aprirsi e coinvolgere, insieme ai professionisti dei media, un ampio pubblico. Protagonisti al Prix saranno anche gli studenti pugliesi, con le loro idee e progetti per una società sostenibile. Il servizio pubblico – conclude la Presidente Rai - deve saper parlare, sempre più e sempre meglio, ai giovani. Comune denominatore delle opere del Prix è da sempre l’eccellenza, nella varietà di stili e contenuti. E quest’anno, per la prima volta, una selezione di prodotti finalisti sarà disponibile su Raiplay”.

“Il Prix Italia coinvolge e premia i migliori programmi radio, tv e web del mondo - dichiara il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano -. Un’occasione unica per far conoscere la nostra regione in tutta la sua bellezza, per stringere nuovi legami con l’estero e per essere parte del dibattito su un tema per noi irrinunciabile che è quello della sostenibilità. L’evento mostrerà location stupende come i teatri Kursaal Santalucia e Petruzzelli, il centro storico, il lungomare, grazie al prezioso lavoro svolto dalla Rai e dai suoi circuiti: ecco perché come Regione Puglia e Pugliapromozione abbiamo voluto ospitare il Prix e sostenerlo nella sua organizzazione. Noi pensiamo alla sostenibilità come a una risposta realmente all’altezza delle sfide che abbiamo davanti per il prossimo futuro. L’ecologia chiama in causa tutte le altre discipline e chiede alle politiche pubbliche un cambiamento radicale di sguardo e di mentalità. Sostenibilità vuol dire parlare di ambiente, sviluppo sociale ed economico, qualità della vita. Essere accanto alla Rai per condividere queste riflessioni in una dimensione internazionale è un’opportunità che ci accingiamo a vivere con grande consapevolezza. Colgo l’occasione quindi per dare il benvenuto in Puglia a tutti gli ospiti di questo imperdibile evento”.