Italy

Ben Affleck parla di The Way Back: “Con il ruolo dell’alcolista ho affrontato i miei demoni”

Arriva nelle sale il 6 marzo il nuovo film di Ben Affleck, dal titolo The Way Back, in cui l'attore interpreta il ruolo di un ex giocatore di basket, con gravi problemi di dipendenza dall'alcol e un matrimonio alla spalle. Una condizione che il noto volto del cinema hollywoodiano conosce molto bene, dal momento che proprio lui è stato per lungo tempo schiacciato dagli stessi problemi, come ha dichiarato lui stesso nel corso della presentazione della nuova pellicola di cui è protagonista.

È noto come gli attori, spesse volte, nella loro carriera si siano trovati ad interpretare dei ruoli che siano vicini ad esperienze vissute nella loro vita reale, quindi, il fatto di doversi immedesimare completamente in un determinato ruolo diventa un momento catartico, un modo per sconfiggere le proprie paure, le proprie debolezze attraverso le vicende di altri. Ed è proprio quello che racconta Ben Affleck, sulle pagine de "La Stampa", dove parlando dell'uscita del suo nuovo film, The Way Back, svela i suoi momenti di difficoltà nell'affrontare così da vicino questa esperienza così toccante e significativa: "Recitare il ruolo dell’alcolista è un modo per affrontare i miei demoni. Questo film l’ho trovato terapeutico. È stata un’esperienza intensa, faccio i conti con problemi che capitano a molti. La mia esperienza è diversa da quella del personaggio ma a livello profondo è lo stesso senso di fallimento." 

Le affinità con il suo personaggio ex alcolista

Tra Ben Affleck e Jack Cunningham, il protagonista di The Way Back, ci sono diversi punti di incontro e similitudini. Entrambi hanno avuto un problema di dipendenza con alcol, motivo che probabilmente ha portato alla rottura del matrimonio dell'attore hollywoodiano con Jennifer Garner, la donna che l'ha reso padre per ben tre volte. Se Jack, nel film, dovrà allenare la vecchia squadra di basket del liceo di cui era stato campione anni addietro; Ben Affleck ha trascorso un lungo periodo in un centro di riabilitazione per disintossicarsi completamente e riprendere in mano la sua vita. A proposito della sua dipendenza, l'attore racconta: "Fai due passi avanti, poi ne fai uno indietro. Continui a ripeterti: ’Devo solo superare questo momento difficile’… Non succede, la scienza e l’esperienza ci insegnano che una volta che sei dipendente da qualcosa, non puoi disimparare questa dipendenza". 

La fine del matrimonio con Jennifer Garner

La fine del matrimonio con Jennifer Garner, avvenuto nel 2018, è stato uno dei momenti più difficili della sua vita privata che, inevitabilmente, ha influito anche sulla sua carriera. L'attore non ha mai nascosto i suoi problemi, il fatto che fosse diventato un alcolista e che per curarsi fu costretto a lasciare la sua famiglia e il suo lavoro, soprattutto il ruolo di Batman, vivendo istanti di profonda vergogna e disperazione, come lui stesso racconta in un'intervista rilasciata al New York Times. A proposito dei suoi progetti futuri dichiara al quotidiano torinese: "È un processo in evoluzione: quando invecchi pensi al tipo di persona che vuoi essere. Essere un padre è la cosa più importante per me. Di conseguenza è molto importante essere sobrio, essere onesto, essere umile, trattare le persone con rispetto”.