“Il Covid-19 ha dimostrato che lavorare a distanza è possibile. Cerchiamo persone motivate”. A dirlo Alberto Bonisoli, presidente del Formez intervenendo a Radio Crc. “Veniamo da un passato difficile, cinque persone andavano in pensione e soltanto una veniva assunta. Questo dimostra che servono tanti profili che abbiano però le giuste competenze. Negli anni ’80, durante una crisi economica, gli operai venivano dirottati nella pubblica amministrazione. Non è solo un problema di numeri, ma anche di ciò che i lavoratori sanno realmente fare”, ha aggiunto. “Per quanto riguarda il concorsone – ha continuato il presidente del Formez – stiamo realizzando ben 16 profili, non pochi. La scelta di fare un un unico concorso, decisamente più complesso, ha il suo lato di efficienza: riuscire, con minor tempo e minor spesa, a fare un grandissimo lavoro. C’è stata poi, questa grande forzatura della pandemia e siamo stati costretti ad utilizzare lo smart working; la sede di Napoli ha svolto un lavoro eccezionale, restando nei tempi che ci eravamo prefissati. L’ultima prova, ad esempio, l’abbiamo fatta il 5 marzo e dopo poco è stato annunciato il lockdown. Ieri abbiamo incontrato i sindaci, i quali sono estremamente motivati proprio perché, nell’ultimo periodo, riscontrano un grave calo dell’organico. Il concorso pubblico è come il processo all’americana: c’è una giuria che è completamente separata dal giudice. Nei concorsi che stiamo impostando sarà esattamente così: il Formez, che farà da giudice, gestirà il progetto, ma non prenderà nessuna decisione su chi debba entrare e chi no. Questa è la garanzia che, quando una persona rientrerà in una certa graduatoria, lo avrà fatto unicamente perché lo ha meritato”. “Infine stiamo organizzando un nuovo concorso per il Comune di Pozzuoli – ha concluso Bonisoli – la prossima settimana dovrebbe uscire un concorso multiministeriale con diverse centinaia di funzionari amministrativi redistribuiti, e per ultimo, un concorso con il ministero dell’Interno, che mi aspetto possa iniziare entro l’estate”.