Italy

Brividi Milan, vince al 12° rigore e raggiunge la fase a gironi

Europa League, playoff: gara pazzesca in Portogallo

Partita di enorme sofferenza in casa del Rio Ave: 1-1 al 90', 2-2 alla fine dei supplementari con pari rossonero dal dischetto al 122', poi serie interminabile di rigori che alla fine vede prevalere 11-10 la squadra di Pioli 

02 ottobre 2020Il Milan suda tutte le camicie per superare i playoff e raggiungere la fase a gironi di Europa League: a Vila do Conde, località fuori Oporto, i rossoneri ‘muoiono e rinascono’ varie volte contro il Rio Ave (1-1 al 90’, 2-2 alla fine dei supplementari con pareggio al 122’!) prima di spuntarla dal dischetto al dodicesimo rigore (10-11). Gara pazzesca e interminabile, fortunatamente finita bene.

Non decolla il primo tempo, davvero brutto e privo di emozioni. I rossoneri provano a fare il match ma non riescono a trovare varchi, e quando li trovano, manca l’ultimo passaggio. Portoghesi molto attenti in difesa, a scapito della fase offensiva. Senza esito due tentativi su punizione di Hernandez e Calhanoglu, al 41’ ci prova Carlos Manè dalla distanza ma Donnarumma blocca agevolmente. Gara tutt’altro che semplice: la squadra di Pioli deve aumentare i giri cercando di far pesare il maggior tasso tecnico.

Detto e fatto. Entra Brahim Diaz, una sua bella iniziativa viene murata in calcio d’angolo e il Milan passa: batte Calhanoglu, la palla finisce sui piedi di Saelemaekers che dal limite fa centro con preciso rasoterra (51’). Rossoneri decisamente più vivaci e aggressivi, al 70’ il turco Calhanoglu va vicino al raddoppio ancora su calcio di punizione (leggermente deviata). Invece succede esattamente il contrario, con il Rio Ave che alla prima fiammata impatta (72’): Piazon serve l’accorrente Geraldes, la cui botta di destro sotto la traversa non dà scampo a Donnarumma. Brividi nel recupero sulla stoccata di Santos che finisce a lato di un soffio.

Si va ai supplementari e i portoghesi ribaltano clamorosamente il risultato: male Kjaer e Kessie, Gelson Dala insacca con un sinistro incrociato da posizione molto defilata (91’). Il Milan, stanco, accusa il colpo: Kieszek si oppone a Theo Hernandez, Gabbia di testa non inquadra lo specchio. Sembra finita, ma all’ultimo respiro un fallo di mano di Borevkovic (secondo giallo ed espulsione) manda i rossoneri sul dischetto: penalty pesantissimo, ma Calhanoglu non sbaglia (122’).

Epilogo incredibile ai rigori, dove succede di tutto e di più. Dopo i primi 5 penalty tutti segnati, si va ad oltranza (in mezzo tre errori per parte) fino al 12° tiro, una serie infinita che decreta il successo soffertissimo (eufemismo) del Milan grazie alla realizzazione di Kjaer e alla parata finale di Donnarumma su Santos. Ma che brividi.  


 

Football news:

Alexander Kerzhakov ha il coronavirus. Ha perso la partita Tomi (Metaratings)
Busquets su 1:3 in Clasico: la vittoria del Real Madrid ha predestinato il rigore. Il Barça è stato punito eccessivamente
Conte su 2:0 con Genoa: L'Inter è consapevole della sua forza e ha aiutato a giocare con sicurezza
👏 Il mondo Intero parla della partenza di Habib e si congratula con lui per la sua vittoria. Richiedono per lui il primo posto nella classifica e rispettano il desiderio di stare con la famiglia
Klopp Pro 2:1 con Sheffield:le vittorie 2:0 about 3:0 arrivano quando si combatte ferocemente in questi giochi
Messi ha ripetuto la sua peggiore serie - 6 partite senza gol al Real Madrid
Schalke 21 la partita di fila non vince in Bundesliga e va al penultimo posto