Italy

Catastrofe di Beirut, si dimette il Governo libanese di Diab: “Per lo Stato”

Il Governo del Libano si è dimesso. Lo ha annunciato il primo ministro Hassan Diab, in un discorso alla nazione. “Ogni singolo ministro di questo governo si è impegnato a fondo, non abbiamo altri interessi oltre a quello di salvaguardare lo Stato”, ha detto Diab. Nella capitale Beirut è stata un’altra giornata di scontri e disordini, a una settimana di distanza dall’esplosione al porto che ha provocato oltre 200 vittime.

Dopo l’esplosione di Beirut ecco le dimissioni

“Questo disastro richiede le dimissioni del governo e non dei singoli ministri. La governance è una responsabilità, la rivoluzione è una responsabilità, la giustizia è una responsabilità, l’informazione è una responsabilità e le dimissioni sono una responsabilità. A che punto siamo in tutto questo?”. Lo ha detto il vicepremier e ministro della Difesa del Libano, Zeina Akar, intervenendo durante il Consiglio dei Ministri, in merito all’esplosione al porto di Beirut di sette giorni fa.

“E per il Libano, spero che tutti abbiano la saggezza di unirsi perchè i pericoli sono esistenziali e non circostanziali. Questo è il motivo per cui spero in un accordo su un nuovo governo con integrità ed efficienza il prima possibile. Ho deciso di lasciare circa un mese fa perchè sentivo che non eravamo produttivi alla luce di queste difficili condizioni, ma mi sono astenuto perchè sento una grande responsabilità. Dopo il disastro, la sfida è diventata più grande”, ha aggiunto. “Dopo le dimissioni del governo, continuerò a lavorare fino all’ultimo, ufficialmente e personalmente, per alleviare il dolore”, ha proseguito Akar

Football news:

È ora di imparare i nomi dei nuovi eroi del Borussia Dortmund. Ora ci fanno gol 17-year-old ragazzi
Paul Fonseca: è importante riportare Smalling alla Roma. Abbiamo solo 3 difensori centrali
Arteta su 2-1 con West Ham: L'Arsenal ha reso la vita più difficile per le perdite, ma ha combattuto e creduto nella vittoria
Centrocampista Palace Townsend: potrebbe battere il Manchester United e con una differenza maggiore. Momenti abbiamo avuto
Philippe Coutinho: Sono motivato e voglio lavorare diligentemente per tutto è accaduto sul campo
Torres su Chelsea: pensavo di poter rimanere il miglior giocatore, ma era instabile. Anche se abbastanza successo
L'ex difensore del Manchester United Gary Neville ha commentato i calci di rigore contro i mancuniani nella partita del 2 ° turno della Premier League contro il Crystal Palace