Arriva a Cosenza un nuovo prefetto dopo l’arresto, avvenuto il 2 gennaio scorso, della ormai ex “titolare” del locale Ufficio Territoriale del Governo, Paola Galeone, coinvolta in un’indagine su una presunta mazzetta che sarebbe stata incassata dalla stessa, ed oggi ai domiciliari con l’accusa di induzione indebita a dare o promettere utilità. Nell’ultima seduta del consiglio dei ministri e su proposta del ministro dell’interno Luciana Lamorgese si è deliberata la nomina di Cinzia Guercio, attualmente prefetto ad Isernia. Laureata in Giurisprudenza alla La Sapienza di Roma, Guercio ha frequentato il Corso di perfezionamento in Scienze amministrative nello stesso ateneo ed il Corso di Studi Superiori per la Formazione di consulenti legislativi presso l’Istituto per la documentazione e gli studi legislativi della Capitale. La prima nomina a prefetto risale all’agosto del 2011, quando è stata chiamata a ricoprire il ruolo di Commissario straordinario del Comune di San Giuseppe Vesuviano, in Campania, sciolto per infiltrazioni di criminalità. Stessa esperienza nel 2012 ad Avellino e poi gli incarichi al Ministero dell’Interno come responsabile della Prevenzione della corruzione e della trasparenza e di direttore centrale dei Servizi tecnico-logistici e della gestione patrimoniale del dipartimento della Pubblica sicurezza. Dal 17 dicembre del 2018 ha assunto invece il ruolo di Prefetto della Provincia di Isernia, in Molise.