Italy

Contratto metalmeccanici: Federmeccanica mette sul tavolo 65 euro (più 750 in welfare)

Incontro chiave oggi per il rinnovo del contratto dei metalmeccanici con Federmeccanica che, dopo lo sciopero del 5 novembre, ha messo sul tavolo la propria proposta. Chiave di volta è la riorganizzazione degli inquadramenti, sempre gli stessi dagli anni Settanta e progressivamente rimandata di rinnovo in rinnovo. Federmeccanica propone un aumento complessivo (il cosidetto Tec, trattamento economico complessivo) pari a 65 euro totali a regime per il periodo 2021-2023. La somma comprenderebbe l’adeguamento dei minimi all’inflazione misurata ex post dall’indice Ipca e un aumento legato alla riforma dell’inquadramento che però non peserebbe sui mini contrattuali.

Al tavolo il presidente di Federmeccanica Alberto Dal Poz, presente al confronto, ha sottolineato come il settore si trovi in una «economia di guerra». Il direttore generale Stefano Franchi ha parlato della necessità di riprendere l’ultimo contratto firmato in modo unitario da tutte le sigle per cercare di migliorarne i contenuti. Vediamo gli altri elementi della proposta. Il cosiddetto «elemento perequativo» garantito nelle aziende senza contrattazione di secondo livello verrebbe elevato da 485 euro a 500 euro nel 2023 e per la metà (250 euro) continuerebbe ad operare come oggi, andrà cioè a chi percepisce solo i trattamenti contrattuali. L’altra metà del perequativo (pari a 250 euro) andrebbe nel 2023 a chi non è interessato da PDR o da trattamenti economici collettivi. I cosiddetti flexible benefit pagati in welfare passerebbero da 200 a 250 euro annui. In totale 750 euro nel triennio 2021-2023. Nel triennio 2017-2019 il totale era stato di 450 euro. Previdenza complementare: si passerebbe da un contributo aziendale del 2,0% al 2,2% per tutti. Per aver diritto a tale contributo i lavoratori sarebbero tenuti a versare un contributo pari allo 0,5% rispetto al precedente 1,2%. Per i nuovi iscritti con età inferiore ai 35 anni, il contributo a carico delle imprese passerebbe dal 2,0% al 2,5%. Confermato il diritto alle 24 ore di formazione in tre anni per tutti i dipendenti.

Football news:

Conte su 2:1 con Milano: prima del gol della Vittoria il risultato è stato ingiusto. Il loro portiere è il miglior giocatore della partita
Mikel Arteta: L'Arsenal ha fatto la cosa giusta, ma ha perso. Le vittorie danno fiducia
Nicolo Barella: abbiamo dimostrato che siamo più forti del Milan
Vai a fare la tua merda Voodoo, stronzetto. Ibrahimovic-Lukaku durante la partita di Coppa
Pioli sulla sconfitta da Inter: L'unica differenza è stata la rimozione. In parità di composizione potrebbe essere qualsiasi risultato
La Uefa non ha intenzione di abbandonare L'Euro in 12 città. Altre opzioni sono indesiderabili
Eriksen ha segnato per L'Inter per la prima volta in quasi sei mesi-Milano in coppa al 97 ° minuto con un calcio di punizione