Italy

Coronavirus, Conte: “Massima precauzione e rigore. Abbiamo adottato misure in base a valutazioni scientifiche e come in nessun altro Paese. Le popolazioni interessate devono stare tranquille”

“Massima precauzione e rigore su misure di contrasto al Coronavirus”. E’ quanto ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso della trasmissione Che tempo che fa, in onda su Rai 2. “Condotta virtuosa? Non dipende dal numero dei contagi ma dalla misure che vengono adottate. Siamo stati i primi ad interrompere voli – ha aggiunto il presidente del Consiglio – da e per la Cina. Si sono creati questi focolai e vogliamo contenere virus che sta creando disagio a queste comunità. Esprimiamo loro tutta la nostra solidarietà e dico che siamo orgogliosi del loro senso di responsabilità”.

Conte si è anche soffermato sull’aspetto politico della vicenda: “C’è già stata speculazione politica – ha spiegato – da parte di un esponente dell’opposizione. Non siamo rimasti impreparati, la mia sorpresa era per il picco di contagiati. Abbiamo sempre lavorato in ottica di una possibile diffusione. Step successivo? Le nostre misure sono adottate in base a valutazioni scientifiche. Assicuro che ci manterremo sempre vigili e attenti per far sì che queste misure siano sempre adeguate all’evoluzione della soluzione”.

Infine il presidente del Consiglio ha parlato dell’aumento dei prezzi di mascherine e igienizzanti: “C’è una speculazione che condanniamo in tutti i modi – ha precisato Conte -. Code nei supermercati? Non siamo di fronte a una carestia alimentare, adotteremo tutte le misure necessarie. Le popolazioni interessate devono stare tranquille”.